mercoledì, 8 Dicembre 2021

Europei di Nuoto, Italia da record in vasca corta: 35 medaglie

Terza nel medagliere continentale, alle spalle di Russia (11 ori) e Olanda (8 ori), con 7 ori, 18 argenti e 10 bronzi, l'Italia è la compagine che ha ottenuto in assoluto i migliori risultati della kermesse.

Da non perdere

È un’Italia da record quella degli Europei di nuoto in vasca corta che si sono conclusi oggi a Kazan: 35 le medaglie conquistate dagli atleti azzurri, 11 solo nell’ultima giornata di gare. Tre gli ori conquistati da Gregorio Paltrinieri, Marco Orsi e Arianna Castiglioni, 5 le medaglie d’argento per Benedetta Pilato, Lorenzo Mora, Alberto Razzetti, Alessandro Miressi e la 4×50 mista/mista, tre bronzi per Michele Lamberti, Nicolò Martinenghi e Silvia Di Pietro.

Terza nel medagliere continentale, alle spalle di Russia (11 ori) e Olanda (8 ori), con 7 ori, 18 argenti e 10 bronzi, l’Italia è la compagine che ha ottenuto in assoluto i migliori risultati della kermesse in termini di atleti qualificati e finali disputate: 29 atleti nelle finali individuali (15 uomini e 14 donne), 22 atleti a medaglia individuale (10 donne e 12 uomini), 63 presenze gara in finale, 78 primati personali, un record mondiale, due record europei e 23 record italiani.

Entusiasta il presidente Paolo Barelli che afferma: “Siamo orgogliosi di questa squadra che rappresenta la professionalità di atleti e tecnici e premia la pianificazione federale. I prestigiosi risultati sono da attribuire prevalentemente alla capacità delle società sportive di sostenere l’intero movimento, formando e crescendo i nuotatori che poi arrivano in nazionale. Il ringraziamento va a loro, ai loro presidenti, ai dirigenti e ai collaboratori che – malgrado le enormi difficoltà provocate dalla pandemia, i lunghi mesi di chiusure obbligatorie, gli insufficienti sostegni economici ricevuti – sono riusciti ad assicurare continuità di spazi acqua e assistenza agli atleti di alto livello. L’Italia del nuoto è ormai una realtà consolidata a livello internazionale ed è sempre più difficile confermarsi e alzare la qualità delle prestazioni. Per riuscirci le società sportive hanno bisogno di sostegni economici e fiscali, che le aiutino a recuperare 18 mesi drammatici. Il rischio è la chiusura di molte piscine con danni al comparto sportivo, ma anche ai cittadini di tutte le età che svolgono attività motoria e di conseguenza allo sport di alto livello”.

Ecco l’elenco di tutti i medagliati azzurri:

Medaglie d’oro
Michele Lamberti, Nicolò Martinenghi, Marco Orsi, Lorenzo Zazzeri nella 4×50 mista 
Martina Carraro nei 100 rana f
Nicolò Martinenghi nei 100 rana m
Alberto Razzetti nei 200 farfalla m
Marco Orsi nei 100 misti m
Arianna Castiglioni nei 50 rana f
Gregorio Paltrinieri negli 800 stile libero

Medaglie d’argento
Sara Franceschi
nei 400 misti
Matteo Ciampi nei 400 stile libero
Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri, Marco Orsi nella 4×50 stile libero maschile
Michele Lamberti nei 50 dorso
Michele Lamberti nei 100 farfalla
Simona Quadarella negli 800 stile libero
Margherita Panziera nei 200 dorso
Lorenzo Zazzeri nei 50 stile libero
Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero
Thomas Ceccon nei 200 misti
Simona Quadarella nei 1500 stile libero
Matteo Rivolta nei 50 farfalla
Alessandro Miressi, Lorenzo Zazzeri, Silvia Di Pietro, Costanza Cocconcelli nella 4×50 mixed stile libero
Lorenzo Mora nei 200 dorso
Alberto Razzetti nei 400 misti
Benedetta Pilato nei 50 rana
Alessandro Miressi nei 100 stile libero
Michele Lamberti, Nicolò Martinenghi, Elena Di Liddo, Silvia Di Pietro nella 4×50 mixed mista

Medaglie di bronzo
Marco De Tullio
nei 400 stile libero
Ilaria Bianchi nei 200 farfalla
Silvia Scalia, Arianna Castiglioni, Elena Di Liddo, Silvia Di Pietro nella 4×50 mista femminile
Martina Rita Caramignoli nei 1500 stile libero
Alberto Razzetti nei 200 misti
Francesca Fangio nei 200 rana
Thomas Ceccon nei 50 farfalla
Nicolò Martinenghi nei 50 rana
Michele Lamberti nei 200 dorso
Silvia Di Pietro nei 50 farfalla

Ultime notizie