domenica, 5 Dicembre 2021

G20, Joe Biden arrivato a Roma: prima vede il Papa nel pomeriggio Draghi e Mattarella

Il presidente degli Stati Uniti d'America, Joe Biden, è atterrato nelle scorse ore a Fiumicino. Ora lo aspetta l'incontro con il Papa, seguirà quello con Draghi, Matterella e Macron.

Da non perdere

Il presidente degli Stati Uniti d’America Joe Biden e la first lady Jill sono atterrati quest’oggi con l’Air Force One nell’aeroporto Fiumicino di Roma. L’arrivo del presidente è dovuto al G20 e, prima ancora di incontrare il premier Mario Draghi alle ore 15:15, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella alle 13:55 e il presidente francese Emmanuel Macron alle 16:15, il secondo presidente americano cattolico della storia incontrerà Papa Francesco verso mezzogiorno. Il primo incontro tra Biden ed il Papa risale al settembre del 2015, quando il Pontefice prese parte all’incontro mondiale delle famiglie a Philadelphia. Allora, Biden era il vicepresidente dell’amministrazione Obama, poi ebbe modo di visitare il Vaticano già il 29 aprile 2016 per partecipare ad un vertice di medicina rigenerativa. Nella nota ufficiale della Santa Sede si legge: “Arrivo S.E. il Signor Joe Biden, Presidente degli Stati Uniti d’America, 29 Ottobre, ore 11.50. Cortile di San Damaso, Palazzo Apostolico”. Ad oggi, ci sono diverse carte sul tavolo: dal Covid al clima, passando per il Medio Oriente e dal riarmo del Pacifico fino alla Cina e le tensioni con Taiwan, con cui il Vaticano ha delle relazioni diplomatiche.

Tre anni fa, la Santa Sede e Pechino siglarono un accordo, rimasto segreto nei dettagli, relativo alla nomina dei vescovi cinesi, un obiettivo ambito da Papa Francesco dopo mezzo secolo di persecuzioni della comunità cattolica. Questo ha scatenato le critiche della destra, sia politica che religiosa, fino a che lo scorso anno non venne addirittura chiesto dal Segretario di Stato dell’amministrazione Trump, Mike Pompeo, di non rinnovare l’accordo tra il Vaticano e Pechino. Da quando Trump non è più il presidente degli Stati Uniti, i rapporti tra il Vaticano e Washington sono tornati ad essere sereni, ma ci sono ancora altre questioni da affrontare: tra queste c’è la posizione dei vescovi americani, conservatori e dichiarati apertamente anti-Bergoglio.

I vescovi cattolici statunitensi si riuniranno nei prossimi giorni a Baltimora per approvare un documento che andrebbe ad escludere i politici cattolici a favore dell’aborto dalla comunione, tra cui il presidente Joe Biden e la presidente della Camera Nancy Pelosi, entrambi democratici. Di canto suo, la Santa Sede non ha ceduto alle pressioni dei vescovi americani ma non ha neanche mai allentato le proprie posizioni sulla dottrina anti-aborto. Il Papa non ha dunque escluso nessuno dalla comunione tanto che, lo scorso 9 ottobre, il Pontefice ha ricevuto in Vaticano proprio Nancy Pelosi per la preparazione della conferenza COP26 sulla lotta ai cambiamenti climatici.

Ultime notizie