sabato, 4 Dicembre 2021

Il ministro Giovannini sulla green economy: “L’Italia prende sul serio gli impegni del PNRR”

Il Ministro Giovannini è intervenuto agli Stati Generali della Green Economy, approfondendo l'argomento PNRR.

Da non perdere

“L’Italia prende sul serio gli impegni contenuti nel Pnrr: i progetti per le infrastrutture non danneggeranno l’ambiente; saranno quindi sostenibili”.

Ha così dichiarato il Ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, durante il suo intervento agli Stati Generali della Green Economy, un appuntamento di due giorni per mettere a fuoco le politiche e le misure necessarie per sostenere la transizione ecologica e centrare gli obiettivi climatici europei.

All’evento, tenutosi all’Ecomondo di Rimini, fiera della green economy, Giovannini ha inoltre aggiunto che “le nuove infrastrutture saranno fatte in un’ottica di sostenibilità, di economia circolare e di coinvolgimento dei cittadini”. Come sostiene il Ministro, grazie agli investimenti, verrà portata l’Alta velocità a 9 milioni di persone, di cui 6 nel Mezzogiorno. Ci saranno inoltre una serie di progetti, che riguarderanno tutte le modalità di trasporto, “concepiti in una logica di interconnessione che mette in relazione aeroporti, treni, e scali merci”. Tutti i progetti, inclusi quelli della legge di Bilancio, “devono avere non solo un piano di fattibilità economica, ma indicare come contribuiscono a ridurre le emissioni, al consumo di materia”, all’abbattimento delle disuguaglianze di genere e territoriali, senza dimenticare quanto sia importante il dibattito pubblico e il coinvolgimento delle comunità locali, che non sono “un accessorio, ma un pezzo di democrazia”.

Giovanni ha terminato l’intervento specificando che la visione del PNRR non è limitata al solo piano, ma continua “con la legge di Bilancio”, un percorso “che rappresenta una sfida anche per le imprese. La legge di bilancio continua gli investimenti del Pnrr dopo il 2026”.

Ultime notizie