domenica, 28 Novembre 2021

Facchinetti aggredito da Conor McGregor: “Mi ha tirato un pugno spaccandomi labbro e naso”

McGregor ora è stato denunciato, ma questo non sarebbe il primo episodio in cui il campione di arti marziali miste si mette nei guai.

Da non perdere

In questo momento mi trovo all’hotel Parco dei Principi a Roma, non so quando posterò questo video ma alle 2:30 di notte sono stato aggredito dal signor Conor McGregor, che mi ha tirato un pugno in bocca spaccandomi il labbro sopra e sotto e il naso, senza alcun motivo“. Sono le parole di Francesco Facchinetti, che questa mattina tramite Instagram ha raccontato ai suoi followers quanto accaduto questa notte all’hotel St Regis di Roma, dove alloggiava l’artista marziale irlandese.

Davanti agli occhi dei dieci testimoni di Facchinetti, e altrettanti di McGregor, sarebbe stato aggredito senza alcuna ragione, visto che il gruppo stava trascorrendo del tempo a ridere e parlare da più di due ore in una sala della struttura. Ora, l’artista italiano ha deciso di denunciare l’irlandese, definendolo “violento e pericolo“. Anche Wilma Faissol, moglie di Francesco, ha raccontato passo dopo passo la dinamica dell’aggressione, spiegando come, la reazione di McGregor sia scaturita dal nulla, finendo per caricargli da vicino un pugno in faccia:”La prima cosa che ho pensato è uno scherzo, lo fanno apposta, è un mini-show ma io sono rimasta paralizzata perché tutte le guardie del corpo di Conor lo tenevano contro il muro, lui voleva continuare a picchiare Francesco. C’era sangue, la guardia del corpo ci ha dato dei fazzoletti e ci ha cacciati via, facendoci uscire dalla porta laterale, come se tutto andasse bene. Io piangevo, tremavo, abbiamo chiamato polizia e ambulanza. Abbiamo fatto la denuncia, è una persona instabile: è pericoloso“.

McGregor, in queste vacanze romane di lusso, ha esibito il suo patrimonio da 180 milioni di dollari arrivando nella capitale a bordo di un jet privato in compagnia di tutta la sua famiglia: mamma, moglie e i suoi tre figli, l’ultimo dei quali, Ryan, è stato battezzato sabato in Vaticano da papa Francesco. Conor è il più grande campione di arti marziali miste della nostra epoca, le sue mani sono considerate armi, e ora, dopo essersi goduto le vacanze nel lusso, è nei guai. Ma non si tratterebbe della prima volta che l’artista marziale aggredisce qualcuno, infatti ha un passato di violenza a civili e denunce sessuali. Nel settembre del 2020, è stato arrestato per la terza volta in Corsica, con l’accusa di violenza sessuale ai danni di una ragazza. In tema di aggressioni, una volta ha colpito con un pugno in faccia un uomo anziano perché ha rifiutato di bere il suo whisky; solo un mese fa invece, durante il red carpet del VMA, ha provato a tirare un pugno al rapper e compagno di Megan Fox, Machine Gun Kelly, per aver rifiutato di scattarsi una foto con lui. Wilma Faissol, sulla vicenda, conclude scrivendo: “Che bello sarebbe se dopo anni di aggressioni, violenze sessuale, abuso di droghe e delinquenza, sarà la Giustizia Italiana a condannare il grande Conor McGregor. Perché lui ha bisogno di curarsi, non può vivere in una società civilizzata“.

Ultime notizie