mercoledì, 27 Ottobre 2021

Salone Internazionale del Libro di Torino, lettori in calo dal 2019

Dal 65% del 2019 si è passati al 56% di quest'anno. I risultati di una ricerca affrontata durante il Salone Internazionale del Libro a Torino.

Da non perdere

Oggi è iniziato il Salone Internazionale del Libro di Torino, in concomitanza anche i convegni. Da quello denominato “Leggere in pandemia #1 – Nuovi percorsi di lettura degli italiani” si apprende il calo della percentuale dei lettori: dal 65% del 2019 si scende al 56% di quest’anno. In particolare, il Sud passa dal 41% di due anni or sono al 35% di oggi; il titolo di studio influisce sulle percentuali dei lettori, sicché la forbice va dal 36% di chi ha un titolo di studio basso all’84% tra i laureati. Inoltre le persone tra i 15 e i 17 anni rappresentano quelle con il calo maggiore di lettori. 

Il presidente dell’Associazione italiana editori, Ricardo Franco Levi, nel convegno, ricalca che “da tempo diciamo che la lettura è un’emergenza nazionale. Come evidenziato dalla ricerca, la vera emergenza è proprio questa: le disparità all’interno della società italiana”.

Sulla ricerca discussa oggi si sofferma anche il presidente del Centro per il Libro e la Lettura, Marino Sinibaldi: “Il divario si è approfondito, come altre disuguaglianze durante la pandemia. Questo è il campo della sfida e di un necessario cambio di rotta”.

Ultime notizie