martedì, 19 Ottobre 2021

Texas, condanna a morte “ebrei e ispanici”: giudice sospettato di antisemitismo

La Corte d'appello penale del Texas dovrà esprimersi sulla eventuale ripetizione del processo per un uomo condannato a morte e che si è sempre dichiarato innocente.

Da non perdere

In Texas, un giudice avrebbe condannato un uomo ebreo, Randy Halprin, a causa del suo “inconfondibile pregiudizio contro gli ebrei”. È quanto emerge dalle parole della togata Lela Lawrence May che ha parlato anche di prove “agghiaccianti” sull’ideologia del suo collega Vickers Cunningham. Nel frattempo, dei 7 che si sospettano condannati a torto, per 4 è stata eseguita la pena di morte, mentre uno si è ucciso. Restano in vita Patrick Murphy e, per l’appunto, Randy Halprin, presunti colpevoli dell’omicidio di un poliziotto. Così, dovrà essere la Corte d’appello penale del Texas a esprimersi sul processo durante il quale Randy Halprin si è sempre dichiarato innocente dal 2003.

Le perplessità sull’ideologia antisemita di Cunningham sono emerse dopo la visione delle dichiarazioni del giudice da parte del legale di Halprin, Stuart Blaugrund. Davanti alle telecamere del Dallas Morning News Cunningham, nel 2018, diceva che “Dio lo aveva scelto per presiedere quei processi”. E che era particolarmente “orgoglioso” delle condanne di morte, poiché fra gli imputati vi erano “ebrei e ispanici”.

Ultime notizie