domenica, 24 Ottobre 2021

Cinema, teatri, stadi e discoteche: cosa cambia da oggi

Le nuove disposizioni per stadi, teatri, cinema e discoteche in vigore da oggi, valgono per tutte le regioni in zona bianca. Accesso consentito solo con Green Pass.

Da non perdere

Un altro piccolo passo verso il ritorno alla normalità, da oggi cinema, teatri e stadi torneranno a riempirsi al 100% della capienza. Consiglio dei Ministri agrodolce per le discoteche che avranno il 50% della capienza al chiuso e 75% all’aperto.
Ovviamente queste nuove normative valgono per le regioni in zona bianca e l’accesso è consentito esclusivamente con il Green Pass. Nel mentre, le vaccinazioni in scala nazionale superano l’80%, con il Ministro della Salute Roberto Speranza che pondera l’idea della terza dose anche per gli under 60.
Speranza si è infatti espresso così a riguardo: “Per ora la terza dose del vaccino va agli over 60 anni, nei mesi che serviranno per dare la terza dose agli ultrasessantenni, valuteremo se allargarla e estenderla anche al di sotto della soglia dei 60 anni. Penso che sia possibile ma valuteremo in base all’esperienza, anche degli altri paesi”.

Teatri, cinema, concerti, spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali o spazi anche all’aperto: Si ritorna ad una capienza al 100% senza distanziamento sociale.

Musei: Abolizione del distanziamento sociale.

Stadi e Sport: Per manifestazioni all’aperto la capienza limite è fissata al 75%, al 60% per gli eventi al chiuso. Il Cts si rivolge però agli spettatori, specificando:“La capienza negli impianti deve essere rispettata utilizzando tutti i settori e non solo una parte, al fine di evitare il verificarsi di assembramenti in alcune zone. Siano rispettate le indicazioni all’uso delle mascherine chirurgiche durante tutte le fasi degli eventi”.

Discoteche: Capienza al 75% all’aperto, al 50% al chiuso. Ogni locale dovrà essere munito di impianti di aerazione senza ricircolo dell’aria. Qualora venissero registrati casi di violazione delle normative, verrà applicata una chiusura.

Ultime notizie