domenica, 17 Ottobre 2021

A Roma 10mila no green pass: scontri davanti a Palazzo Chigi. Il video dell’assalto alla Cgil

Al grido "Libertà! Libertà!" e "No green pass" oltre 10mila persone hanno sfilato per Roma in in corteo che poi è sfociato in tensioni e violenze.

Da non perdere

Nel centro di Roma grande tensione per il corteo e la manifestazione contro green pass. Si sono registrati scontri con le Forze dell’Ordine e i manifestanti si sono spostati in piazzale Flaminio. In 10mila si sono riversati al grido di: “Libertà! Libertà!”, per opporsi all’obbligo di certificazione, dal 15 ottobre, per lavorare nel privato e nel pubblico. Bocca della Verità e piazza del Popolo sono stati i punti di partenza dei manifestanti. Presenti i rappresentati di Forza Nuova e Forza del Popolo, a volto coperto e scoperto hanno divelto telecamere, acceso fumogeni e lanciato insulti ai sindacati, ai giornalisti e al Presidente del Consiglio Draghi, presi a calci i blindati della Polizia che ha risposto a manganellate, qualcuno è rimasto ferito, si sono viste persone insanguinate.

Le proteste sono arrivate fino a pochi passi da Palazzo Chigi, mentre altri manifestanti hanno fatto irruzione della sede della Cgil, come dimostrano le immagini subito diffuse via social dalla stessa manifestazione. La Polizia ha schierato a protezione della sede del Governo le camionette munite di idranti. Gli scontri si sono protratti per ore, con gli agenti in tenuta antisommossa da un lato e i facinorosi dall’altro. L’aria si è subito saturata di gas lacrimogeno, difficile respirare per quanti si sono trovati nella zona. La Polizia ha dovuto caricare i manifestanti, per fortuna si è trattato di azioni per allontanare i manifestanti, pochi quelli che hanno riportato contusioni da una parte e dall’altra. I cori sono stati tutti indirizzati alle istituzioni, numerosi i tentativi di non far salire il livello dello scontro. Alcuni manifestanti sono stati sottoposti a fermo, la loro posizione è al vaglio degli inquirenti.

Ultime notizie