martedì, 26 Ottobre 2021

“I leader fingono di ascoltarci”: Greta Thunberg a Milano per Youth4Climate. Venerdì corteo per il clima

Per tre giorni a Milano Greta Thunberg e altri 400 giovani da tutto il mondo dialogano con Ministri dell’Ambiente, rappresentanti ONU e Capi di Stato in vista di Cop26, il più importante vertice dell'Onu sul clima.

Da non perdere

Greta Thunberg è arrivata questa mattina, alle 9.30 al Milano Convention Centre – Mico, ex fiera, per partecipare al Youth4Climate che si terrà nel capoluogo fino al 30 settembre. Accompagnata dal suo staff, si è messa in fila per il tampone prima dell’ingresso, con la sua aria forte e disinvolta che la contraddistingue. Subito è stata accerchiata dai giornalisti e sommersa dalle loro domande sulle sue aspettative relative alla conferenza. E la risposta è arrivata. Coincisa, critica e pungente, come sempre: “Ho le stesse aspettative di molti altri incontri, molte parole”.

Poi, una volta sul palco per l’apertura dell’evento, ha continuato: “I nostri leader difettano di azione ed è intenzionale. Fanno finta di avere ambizioni contro i cambiamenti climatici, ma aprono miniere sfruttando risorse senza aumentare risorse. Selezionano giovani come noi facendo finta che ci ascoltano, ma non è vero, non ci stanno ascoltando”.  “Vogliamo una giustizia climatica, ora!”, ha continuato, “I cambiamenti sono un’opportunità per tutti, non c’è un piano B, basta bla bla bla. Dai leader mondiali sentiamo solo parole, fanno solo finta di ascoltarci. Le emissioni continuano ad aumentare. Possiamo invertire questa tendenza, ma serviranno soluzioni drastiche. E dato che non abbiamo soluzioni tecnologiche, vuol dire che dovremo cambiare noi. Non possiamo più permettere al potere di decidere cosa sia la speranza. La speranza non è un qualcosa di passivo, non è un bla bla bla. La speranza vuol dire la verità, vuol dire agire. E la speranza viene sempre dalla gente”. Noi vogliamo giustizia climatica, e la vogliamo ora”.

Per l’ennesima volta, Greta lancia il suo appello critico ai leader mondiali. Basta con le parole, con le promesse. Servono i fatti perché non è rimasto molto tempo per porre rimedio al disastro ambientale verso il quale ci stiamo dirigendo. Il cambiamento climatico, secondo Greta, deve essere visto anche come un’opportunità per creare nuovi posto di lavoro. “Quando parlo di cambiamento climatico, cosa vi viene in mente? Io penso a posti di lavoro, posti di lavoro verdi. Il cambiamento climatico non è solo una minaccia, è soprattutto un’opportunità di creare un pianeta più verde e più sano. Dobbiamo cogliere questa opportunità. È una soluzione win-win, sia per lo sviluppo che per la conservazione”, ha osservato.

Ultime notizie