martedì, 19 Ottobre 2021

Islanda, parlamento record: primo in Europa composto al 52% da donne

L'Islanda si conferma avanguardia della parità di genere e diventa il primo Paese europeo con il parlamento composto a maggioranza da donne. Ancora una volta vincono i partiti ambientalisti.

Da non perdere

Il parlamento islandese sarà il primo in Europa ad avere più del 50% dei parlamentari donne. Dei 63 seggi dell’unicamerale Althing, ben 33 sono stati vinti da donne, il 52% secondo gli exit poll. Ancora una volta l’Islanda di conferma avanguardia della gender equality. Negli ultimi 12 anni il Paese non è mai sceso dal podio della classifica dei paesi più egualitari del World Economic Forum. Secondo l’Unione interparlamentare, solo cinque altri paesi nel mondo hanno attualmente parlamenti in cui le donne detengono la metà dei seggi: Ruanda con il 61%, Cuba con il 53%, Nicaragua 51%, Messico ed Emirati Arabi Uniti entrambi con il 50%. Nel Vecchio Continente, l’Islanda supera solo la Svezia che detiene il 47% di parlamentari donne.

Le elezioni tenutesi sabato hanno visto la coalizione ambientalista di sinistra, centrodestra e centro al governo allargare la sua maggioranza, ottenendo 37 seggi su 63. Il Vinstri Græn, la sinistra dei verdi della Prima Ministra Katrin Jakobsdottir è però emerso più debole rispetto alle elezioni di quattro anni fa e si ferma a otto seggi (tre in meno). Conquista consensi il Framsóknarflokkurinn, il partito progressista liberale di destra guidato da Sigurdur Ingi Johansson, che ottiene 13 seggi (cinque in più rispetto al 2017) nonostante il coinvolgimento nello scandalo Panama Papers.

La terra del ghiaccio, che non ha quote legali sulla rappresentanza femminile in parlamento (le cosiddette quote rosa), è da lungo tempo pioniera dei diritti delle donne e dell’uguaglianza di genere. L’Islanda ha eliminato il gender gap nel 1961 con la prima legge che imponeva la parità di retribuzione fra uomini e donne, e dal 2018 ai datori di lavoro è imposto di dimostrare che stanno pagando lo stesso salario a tutti i dipendenti. Nel 1980 gli islandesi hanno eletto la prima donna presidente, Vigdís Finnbogadóttir. Inoltre, è il primo Paese in Europa che offre lo stesso congedo parentale a uomini e donne.

Ultime notizie