mercoledì, 20 Ottobre 2021

Giallo Italia, attesa per il monitoraggio: in arancione Sicilia Sardegna e Valle d’Aosta

I dati del monitoraggio settimanale attesi per domani puntano verso il predominio del giallo, solo la Valle d'Aosta, la Sicilia e la Sicilia dovrebbero essere arancioni.

Da non perdere

Domani, come ogni venerdì, è atteso il verdetto dalla Cabina di regia dell’Istituto Superiore di Sanità e ministero alla Salute sui colori delle regioni. Candidate a passare al giallo sono Puglia, Calabria, Basilicata e Sardegna.

I dati della Puglia sono da zona gialla ormai da tra settimane. Tuttavia, il valore dell’incidenza settimanale non le ha permesso di unirsi alle altre regioni che il 26 aprile sono tornate ad una relativa normalità.

La Sicilia, invece, è in una situazione di rischio moderato con l’intervallo inferiore dell’Rt a 1,02%. Probabilmente potrebbe passare in giallo tra due settimane.

La Valle d’Aosta, che la settimana scorsa era in rosso con un’incidenza settimanale superiore ai 250 casi per 100mila abitanti, dovrà restare in arancione almeno per altre due settimane. Sale a 55 milioni il numero degli italiani che, da lunedì, saranno in zona gialla.

Ultime notizie