martedì, 26 Ottobre 2021

Napoli, a Borgo Sant’Antonio “via vai” sospetto all’Internet Point: la Polizia sequestra soldi e droga. Due arresti

Sono complessivamente tre gli arresti a Borgo Sant'Antonio effettuati ieri nell'ambito di due diverse operazioni di controllo del territorio da parte della Polizia di Stato. Un uomo sanzionato ed un internet point posto a sequestro.

Da non perdere

Ieri pomeriggio, gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante i propri giri di controllo del territorio, si sono accorti di un “via vai” sospetto da un internet point, in via San Giovanni, a Carbonara.

I poliziotti, entrati nel locale, hanno effettuato una perquisizione e trovato documenti contraffatti, sette telefonini, diverso materiale per il confezionamento della droga, numerosi involucri con circa 22 grammi di eroina e 3205mila euro. In più hanno accertato la presenza di un’altra persona, oltre al titolare, che ha dichiarato di abitare nel locale.

Inoltre, grazie all’aiuto del personale tecnico dell’Enel, hanno potuto accertare che il contatore era allacciato, abusivamente, alla rete pubblica.

Al termine dei controlli sono stati arrestati due uomini: Mohammad Farooq Aleemzai, 44enne afgano, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e J.M., 29enne pakistano, per ricettazione, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi e furto aggravato di energia elettrica.

Il locale è stato sottoposto a sequestro.

Sempre ieri pomeriggio, gli agenti hanno notato l’atteggiamento sospetto di una donna, affacciata alla finestra di un’abitazione, in via Giovanni Tappia: consegnava qualcosa ad un uomo, in cambio di denaro.
I poliziotti, raggiunto e bloccato l’acquirente, lo hanno trovato in possesso di 4 involucri contenenti circa 4,2 grammi di marijuana e di 10 euro. Effettuando poi un controllo presso l’abitazione della donna, hanno rinvenuto un bilancino di precisione, diverso materiale per il confezionamento della droga e 330 euro.
F.B., 50enne napoletana già sottoposta agli arresti domiciliari per reati in materia di stupefacenti, è stata denunciata per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente, mentre l’acquirente è stato sanzionato amministrativamente per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.

Ultime notizie