sabato, 15 Maggio 2021

Sanzioni Ue a cittadini russi, Mosca replica: presidente Parlamento Sassoli in lista nera

Ingresso vietato al Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli. Mosca controbatte dopo le misure limitative del 2 e del 22 marzo nei confronti di 6 cittadini russi.

Da non perdere

“In risposta alle misure limitative introdotte il 2 e il 22 marzo di quest’anno nei confronti di sei cittadini russi” la Russia ha sanzionato il presidente del Parlamento Ue, David Sassoli e altri 7 responsabili europei. Mosca ha deciso che è vietato loro l’ingresso nel Paese. La notizia, che sta facendo rapidamente il giro del web, è stata riportata dall’agenzia Interfax.

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, dopo aver appreso la notizia, ha telefonato immediatamente al presidente del Parlamento europeo David Sassoli per esprimergli “piena solidarietà”.

“Le sanzioni russe al Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli, atto di ostilità senza precedenti, ha dichiarato Di Maio. Il Pd tutto reagisce con durezza, a difesa della democrazia europea. E continuiamo a chiedere con ancora più forza la liberazione di #Navalny”, scrive in un tweet il segretario del Pd Enrico Letta.

Anche il commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni, affida il suo commento a Twitter: “Solidarietà a David Sassoli, Vera Jurova e altri esponenti europei colpiti dalle sanzioni russe. Tanto ingiustificate quanto inutili”.

Ultim'ora