lunedì, 25 Ottobre 2021

Valle d’Aosta in zona rossa, 4 regioni in arancione. La Puglia spera di virare al giallo

Nuovi cambi di colore per le regioni: Valle d'Aosta diventa rossa, arancione per quattro regioni. La puglia spera nel giallo a breve.

Da non perdere

Attesa domani la riunione della Cabina di regia nazionale: si spera in dati positivi visto l’andamento dei contagi in calo nell’ultima settimana. Prevista per quattro Regioni la zona arancione: Calabria, Sicilia, Basilicata e la Sardegna, che lascia così il rosso. Diventa zona rossa invece la Valle d’Aosta. La Puglia dovrebbe diventare zona gialla, ma si aspettano gli ultimi dati. Domani, venerdì 30, gli aggiornamenti saranno ufficiali. Il numero di contagi è in leggero calo e nessuna delle Regioni attualmente gialle sembra che avrà un picco in salita.

Si annunciano pochissimi cambiamenti di colore alla vigilia del monitoraggio di domani. I dati della circolazione dell’epidemia sono in leggera discesa e nessuna delle altre regioni sembra destinata a peggiorare. Chi invece era arancione perché l’Rt o il rischio della settimana scorsa erano alti dovrà comunque aspettare altri sette giorni prima di poter tornare in giallo. L’incidenza settimanale, ovvero il numero dei casi per 100mila abitanti, è in diminuzione: a fine settimana il dato è stato di 145 mentre giovedì scorso era a 159. La Valle d’Aosta è l’unica in cui l’incidenza supera i 250 casi, pertanto diventa assolutamente zona rossa. Tra le altre con questa alta incidenza solo la Campania (220) e la Puglia (214), sebbene quest’ultima aveva già dati da giallo venerdì scorso, ma è rimasta arancione perché due settimane fa proprio a causa dell’incidenza era rossa. Per la Puglia potrebbe scattare una zona con minori restrizioni, già dallo scorso lunedì avvenute le riaperture di attività.

Ultime notizie