domenica, 16 Maggio 2021

Turchia, rimpasto nel governo: Erdogan sostituisce la ministra velata con un’altra senza velo

Il Presidente ha deciso di sostituire la ministra velata, Zehra Zumrut Selcuk del dicastero della Famiglia con una ministra senza velo, esponente dell’Associazione delle Donne presieduta dalla figlia di Erdogan

Da non perdere

Nel mese di Marzo, il Presidente Erdogan ha ritirato la Turchia dalla Convenzione di Istambul (sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne). Una decisione che ha scatenato la protesta di migliaia di donne e della figlia del leader turco, Sumeyye Erdogan.

Subito dopo, per rimediare alla rottura, il Presidente ha deciso di sostituire la ministra velata, Zehra Zumrut Selcuk del dicastero della Famiglia con una ministra senza velo, esponente dell’Associazione delle Donne presieduta dalla figlia di Erdogan.

La nuova ministra sarà però l’unica presenza femminile nel governo e il suo ministero, chiamato della Famiglia e del Lavoro, è ora diviso e scorporato fra due responsabili, un uomo e una donna.

Se da un lato il Presidente turco ha tentato un mossa per dare un segnale di attenzione alle donne, dall’altro è accaduto il contrario. Difatti, Erdogan ha sostituito con un uomo la ministra senza velo Ruhsar Pekcan responsabile del Commercio. Criticata di aver favorito un’azienda fra i cui soci appare il nome del marito.

Erdogan non ha quindi perso tempo per ridurre la presenza femminile da due a una sola ministra. E con due mosse strategiche ha accontentato la figlia, che vede una propria alleata al capo di un ministero, e i suoi seguaci, mantenendo un orientamento conservatore e di ispirazione religiosa e rafforzando, in questo modo, il proprio consenso.

Recep Tayyip Erdoğan
Recep Tayyip Erdoğan

Ultim'ora