mercoledì, 12 Giugno 2024

Bonus assunzionali 2024, a breve l’apertura del bando di Regione Liguria per le imprese del settore

A partire dal 4 giugno 2024, le imprese del settore balneare, ristorazione, alloggi ed organizzazione di eventi e cerimonie potranno presentare la domanda per ottenere delle agevolazioni fino all'esaurimento delle domande.

Da non perdere

Sottoscritto lo scorso 27 dicembre 2023, la settima edizione del “Patto per il lavoro nel settore del Turismo” aprirà ufficialmente il prossimo 4 giugno. A partire da quella data, le imprese del settore balneare, ristorazione, alloggi ed organizzazione di eventi e cerimonie potranno presentare la domanda per ottenere delle agevolazioni fino all’esaurimento delle domande.

I FIRMATARI DEL PATTO TURISMO 2024

Il nuovo Patto è stato firmato in accordo tra Regione Liguria, organizzazioni sindacali regionali, confederali e di settore, e categorie datoriali (Cgil, Filcams Cgil, Cisl, Fisascat Cisl, Uil, Uiltucs, Confindustria, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato). La misura permetterà alle imprese di richiedere bonus per assunzioni a decorrere dal 1° gennaio con contratti di durata non inferiore a otto mesi. L’eccezione è rappresentata dagli stabilimenti balneari, per i quali è previsto un incentivo anche a fronte dei sette mesi.

La nuova edizione del Patto presenta altre novità:

  • l’innalzamento dei bonus occupazionali previsti per la stipula di contratti a tempo indeterminato a 8.000 euro;
  • l’incremento dei bonus per i contratti a tempo determinato di 500 euro;
  • la nascita di un sistema di monitoraggio in tempo reale dell’andamento dell’intervento, che prevede l’invio automatico da parte del sistema applicativo di informazioni circa la quantità e la tipologia di contratti incentivati.
CATEGORIE INTERESSATE – TIPOLOGIA A

Della prima fanno parte imprese di alberghi, alloggi, villaggi turistici, ostelli della gioventù, rifugi di montagna, colonie marine e montane, affittacamere per brevi soggiorni, case e appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence, attività di alloggio connesse alle aziende agricole, aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte, gestione vagoni letto, alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo alberghiero, catering per eventi e banqueting, attività delle agenzie di viaggio, attività di tour operator, organizzazione di convegni e fiere, organizzazioni di feste e cerimonie.

Per questo tipo di imprese viene riconosciuto un incentivo occupazionale purché stipulino un contratto di lavoro a tempo indeterminato oppure a tempo determinato di durata pari o superiore a 8 mesi.

  • 3.500 euro per ciascun contratto a tempo determinato o somministrazione di durata pari o superiore a 8 mesi e inferiore ai 9 mesi;
  • 4.500 euro per ciascun contratto a tempo determinato di durata pari o superiore a 9 mesi;
  • 8.000 euro per ciascun contratto a tempo indeterminato.
CATEGORIE INTERESSATE – TIPOLOGIA B

Della seconda categoria fanno parte le imprese di gestione di stabilimenti balneari (marittimi, lacuali e fluviali). Queste imprese potranno richiedere i bonus purché stipulino contratti di lavoro a tempo indeterminato oppure a tempo determinato di durata pari o superiore a 7 mesi. In questo caso sono quattro gli scaglioni:

  • 2.500 euro per ciascun contratto a tempo determinato o somministrazione di durata pari o superiore a 7 mesi e inferiore agli 8 mesi;
  • 3.500 euro per ciascun contratto a tempo determinato o somministrazione di durata pari o superiore a 8 mesi inferiore ai 9 mesi;
  • 4.500 euro per ciascun contratto a tempo determinato o somministrazione di durata pari o superiore a 9 mesi;
  • 8.000 euro per ciascun contratto a tempo indeterminato.

CATEGORIE INTERESSATE – TIPOLOGIA C

Della terza categoria, infine, fanno parte le imprese di ristorazione connesse alle aziende agricole, ristorazione con somministrazione, gelaterie e pasticcerie, bar e altri esercizi simili senza cucina. Per questo tipo di imprese sono previsti bonus dal valore di 8 mila euro per ogni contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Sono destinatari dei Bonus assunzionali le persone che al momento dell’assunzione presso l’impresa siano privi di rapporti di lavoro in essere. Rappresentano un’eccezione con i rapporti di lavoro intermittente.

Ultime notizie