lunedì, 20 Maggio 2024

Roma, morto ex dipendente Rai per mesotelioma: indagine per lesioni colpose

Questo tumore, noto per essere causato dall’esposizione all’amianto, avrebbe colpito Sodkiewicz durante il suo lungo servizio nella sede romana dell'emittente pubblica.

Da non perdere

La Procura di Roma ha avviato un’indagine per lesioni personali colpose in relazione alla morte di Mariusz Marian Sodkiewicz, ex dipendente Rai di 62 anni, deceduto ieri a causa di un mesotelioma pleurico. Questo tumore, noto per essere causato dall’esposizione all’amianto, avrebbe colpito Sodkiewicz durante il suo lungo servizio nella sede romana dell’emittente pubblica. I magistrati hanno disposto la sospensione delle esequie per consentire l’autopsia sul corpo del defunto, al fine di raccogliere ulteriori prove sulla causa della sua malattia e morte.

Sodkiewicz aveva già presentato una denuncia lo scorso marzo, indicando l’esposizione all’amianto come la probabile causa della sua condizione. La sua non è una vicenda isolata: recentemente, il giornalista Franco Di Mare ha dichiarato di essere affetto dallo stesso tipo di tumore, durante un’intervista a ‘Che tempo che fa’. Di Mare ha attribuito la sua malattia all’inalazione di particelle di amianto, denunciando così una situazione allarmante che coinvolge l’ambiente lavorativo della Rai.

In risposta alle crescenti preoccupazioni, l’amministratore delegato della Rai, Roberto Sergio, ha promesso di fornire tutta la documentazione richiesta all’azienda negli anni precedenti, manifestando l’intenzione di collaborare pienamente con le autorità competenti. “Faremo tutto il possibile per chiarire la vicenda e assicurare che episodi simili non si ripetano,” ha dichiarato Sergio.

La questione dell’amianto nei luoghi di lavoro è una problematica di estrema importanza, che necessita di interventi urgenti per garantire la sicurezza dei lavoratori e prevenire ulteriori casi di malattie gravi e decessi. La Rai, intanto, è sotto esame mentre emergono nuove testimonianze e denunce legate all’esposizione all’amianto negli ambienti della storica emittente pubblica.

Ultime notizie