lunedì, 20 Maggio 2024

Meloni in Tunisia, collaborazione contro il traffico di esseri umani

Meloni ha dichiarato che la collaborazione con la Tunisia è una priorità per l'Italia e che fa parte del più ampio Piano Mattei, volto a costruire una cooperazione paritaria e vantaggiosa con le nazioni africane.

Da non perdere

Durante la sua quarta visita in Tunisia come presidente del Consiglio, Giorgia Meloni ha annunciato la firma di tre intese “molto importanti” tra il governo italiano e quello tunisino. Questi accordi, ha sottolineato Meloni al termine dell’incontro con il presidente tunisino Kais Saied, evidenziano l’importanza della collaborazione tra i due paesi su molteplici fronti.

Meloni ha dichiarato che la collaborazione con la Tunisia è una priorità per l’Italia e che fa parte del più ampio Piano Mattei, volto a costruire una cooperazione paritaria e vantaggiosa con le nazioni africane. Ha inoltre sottolineato l’importanza dell’energia come settore in cui la cooperazione tra Italia e Tunisia deve continuare a rafforzarsi.

La premier italiana ha elogiato il lavoro congiunto con le autorità tunisine nella gestione della migrazione, ringraziando il presidente Saied per l’impegno contro i trafficanti di esseri umani. Ha espresso la volontà di coinvolgere le organizzazioni internazionali nella gestione dei flussi migratori e nel supporto ai rimpatri. Meloni ha anche evidenziato l’importanza di facilitare la migrazione legale, come dimostrato dal recente decreto flussi che consente a migliaia di cittadini tunisini qualificati di lavorare legalmente in Italia.

Infine, Meloni ha sottolineato la necessità di continuare a combattere il traffico di esseri umani e le organizzazioni criminali che sfruttano le legittime aspirazioni delle persone per il proprio profitto.

Gli accordi firmati oggi riguardano diverse aree, tra cui l’istruzione, l’energia rinnovabile, l’efficienza energetica e il sostegno alle piccole e medie imprese.

Questi accordi rappresentano un passo avanti nella cooperazione tra Italia e Tunisia e confermano l’impegno dei due paesi nel contrastare il traffico di esseri umani e promuovere la crescita economica e lo sviluppo sostenibile.

Ultime notizie