lunedì, 15 Aprile 2024

È morto il creatore di Dragon Ball, Akira Toriyama si è spento a 68 anni

È scomparso Akira Toriyama, il creatore di Dragon Ball. L'artista giapponese è deceduto il 1 marzo per un ematoma subdurale acuto ma la notizia è stata diffusa solo oggi. La serie Dragon Ball resta la sua eredità più grande, un manga che ha fatto sognare milioni di bambini in tutto il mondo.

Da non perdere

Era il 1984 quando uscì il primo volume di Dragon Ball, in molti ricorderanno la copertina con San Goku e la versione kawaii del drago Shenron. Il suo creatore, Akira Toriyama, ha fatto sognare milioni di lettori in tutto il mondo, fino ad arrivare negli schermi delle TV accompagnando le giornate di tantissimi adolescenti. L’artista giapponese è scomparso a 68 anni per un ematoma subdurale acuto.

Il decesso è avvenuto il 1 marzo, la notizia della sua morte è stata diffusa ad una settimana di distanza dopo aver celebrato i funerali con i parenti più stretti. Il sito ufficiale di Dragon Ball dichiara: “Ha lasciato a questo mondo molti titoli di manga e opere d’arte. Grazie al sostegno di tante persone in tutto il mondo, ha potuto continuare le sue attività creative per oltre 45 anni. Ci auguriamo che il mondo delle opere uniche di Akira Toriyama continui a essere amato da tutti per molto tempo a venire.”

La vita di Akira Toriyama

Toriyama è nato il 5 aprile del 1955 a Nagoya, una città della regione di Chubu nell’isola di Honshu in Giappone. Aveva solo 20 anni quando ha intrapreso la carriera di mangaka, inviando i suoi primi lavori alla rivista “Weekly Shonen Jump”. Il suo primo fumetto pubblicato è stato “Wonder Island” nel 1978, storia che racconta le avventure di un ex pilota kamikaze della Seconda Guerra Mondiale.

Il successo è arrivato con le 35 milioni di copie vendute di Dr. Slump nel 1980, serie che narrava le vicende di una ragazza robot e del suo creatore nel bizzarro Penguin Village. Dr. Slump era diventato popolare per il suo umorismo e per i riferimenti alla cultura pop che all’epoca aveva riscosso enorme successo in Giappone. Nel 1981, proprio per Dr. Slump, l’artista giapponese aveva vinto il premio Shōgakukan per il miglior manga shōnen.

In seugito, ispirato dal suo amore per i film di Kung Fu di Jackie Chan girati a Hong Kong, ha creato la serie Dragon Boy. Il protagonista è Tangtong, un giovane talentuoso nelle arti marziali che viene incaricato di scortare una principessa nel suo paese natale. Il manga è stato pubblicato per la prima volta su “Fresh Jump” nel 1983, per poi evolversi in Dragon Ball l’anno successivo.

La serie parla di San Goku, un giovane che mentre si allena nelle arti marziali incontra Bulma, una ragazza che cerca le sette sfere del drago per difendere la Terra dagli alieni Saiyan. San Goku sceglie di seguire Bulma e di unirsi alla missione, il resto è Storia.

L’eredità di Akira Toriyama resterà vivida nei ricordi di milioni di persone oggi adulte, ma che ricordano col sorriso i pomeriggi della loro infanzia passati a guardare Dragon Ball prima di fare i compiti.

Ultime notizie