domenica, 14 Aprile 2024

Sanremo 2024, Loredana Bertè sul podio della sala stampa: il report della prima all’Ariston

La sala stampa ha decretato dal primo al quinto posto Loredana Bertè, Angelina Mango, Annalisa, Diodato e Mahmood. Questa la classifica della prima puntata di Sanremo 2024. I trenta cantanti in gara si sono esibiti in un ordine abbastanza in linea con la tabella di marcia.

Da non perdere

La sala stampa ha decretato dal primo al quinto posto Loredana Bertè, Angelina Mango, Annalisa, Diodato e Mahmood. Questa la classifica della prima puntata di Sanremo 2024. I trenta cantanti in gara si sono esibiti in un ordine abbastanza in linea con la tabella di marcia.  Mengoni ha affiancato Amadeus nel ruolo di “co-co” senza troppe costruzioni, anzi con empatia e in maniera molto spontanea.

Emozioni e lacrime tra il pubblico ma anche e soprattutto tra gli orchestrali quando sul palco Sanremese, Daniela di Maggio, la mamma di Giovanbattista Cutolo, ha letto una lettera al suo Giogiò, “Volevi suonare a Sanremo, ci sei riuscito” e nella commozione generale a fine lettera una scritta è apparsa sul palco “Giovanbattista nisciuno te scorda” sulle note di Tomorrow tratta da West Side Story, intonata dai fiati dell’orchestra .

Napoli resta al centro con Geolier, il suo brano è stato a lungo discusso in questi giorni che hanno preceduto la gara dai puristi della lingua napoletana che hanno bocciato il testo del rapper di Secondigliano. Ghali partecipa al Festival, in gara per la prima volta, con il brano “Casa mia” in cui si parla della ricchezza che proviene dall’incontro di influenze diverse. Il testo è un dialogo con un extraterrestre, che fa notare quanto il nostro pianeta sia bellissimo, ed è proprio quell’extraterrestre che appare tra il pubblico durante la sua esibizione e che Ghali saluta a fine performance con l’appellativo Rich Ciolino.

Da Annalisa, Angelina Mango e The Kolors ci si aspetta, e per questo si aprono le scommesse sui social, su chi tra questi sarà il protagonista del nuovo tormentone. In una puntata di apertura dell’edizione 2024 che si stava avviando verso la conclusione senza troppi fuochi d’artificio extra-musicali, ecco che poco dopo l’una di notte Dargen D’Amico che scuote le coscienze dei telespettatori. Accade al termine della sua esibizione sul palco del teatro dell’Ariston (e anche parzialmente nella platea). Il testo della sua “Onda alta” conteneva già un forte significato di carattere politico, visto che parlava in particolare delle rotte dei migranti nel Mediterraneo. Il testo fa uso di metafore e immagini legate al mare e alla navigazione, sottolineando l’ipotesi di un’avventura incerta e pericolosa.  E anche quest’anno il messaggio per l’umanità e la pace nel mondo è servito.

Intanto continuano fuori dall’Ariston le proteste degli agricoltori che hanno trovato in Ornella Muti e la figlia Naike Rivelli le rappresentanti di una lotta senza precedenti. Mamma e figlia hanno già annunciato che venerdì saranno a Sanremo per donare ad Amadeus le arance degli agricoltori calabresi.

Questa sera e domani, cioè mercoledì e giovedì, le votazioni toccano alle Radio, ovvero alle emittenti nazionali e locali, individuate secondo criteri di rappresentanza dell’intero territorio italiano, che prendono il posto della giuria demoscopica, e al Televoto, con la percentuale di 50% ciascuno. I trenta cantanti, infatti, vengono suddivisi in due gruppi: nella seconda e terza serata si esibiscono 15 artisti a volta e, al termine, vengono annunciati i primi cinque più votati.

Ultime notizie