lunedì, 26 Febbraio 2024

Manovra 2024, slitta l’approvazione della riduzione delle aliquote irpef: ulteriori approfondimenti tecnici al prossimo Cdm

Fonti del governo Meloni sottolineano che la "riforma fiscale procede a ritmo spedito", con la soddisfazione per l'approvazione definitiva dei due decreti legislativi, ma indicano che al prossimo Cdm saranno approvati ulteriori decreti delegati attuativi della riforma del sistema tributario.

Da non perdere

Il Consiglio dei Ministri ha approvato definitivamente due decreti legislativi di attuazione della delega riguardanti fiscalità internazionale e adempimenti e versamenti. Tuttavia, la decisione sul decreto legislativo che riguarda i tre scaglioni Irpef è stata rimandata al prossimo Consiglio dei Ministri “per un approfondimento tecnico in coerenza con la Legge di Bilancio in via di approvazione”, secondo fonti di Palazzo Chigi.

Fonti del governo Meloni sottolineano che la “riforma fiscale procede a ritmo spedito”, con la soddisfazione per l’approvazione definitiva dei due decreti legislativi, ma indicano che al prossimo Cdm saranno approvati ulteriori decreti delegati attuativi della riforma del sistema tributario.

Il vice ministro dell’Economia, Maurizio Leo, ha esposto la soddisfazione per i provvedimenti approvati, includendo anche “un nuovo decreto legislativo con le disposizioni relative alle gare dei giochi a distanza”. Leo ha spiegato che è stato delineato un quadro generale per la struttura del sistema e la banditura di nuove gare, ponendo fine alla stagione delle proroghe. Ha inoltre menzionato l’introduzione di nuove misure per contrastare l’illegalità e tutelare i giocatori più vulnerabili.

Leo ha annunciato che al prossimo Consiglio dei Ministri, l’ultimo del 2023, saranno approvati altri decreti delegati attuativi della riforma del sistema tributario, compreso il decreto legislativo sui tre scaglioni Irpef. Il rinvio di qualche giorno per questo specifico decreto è giustificato dalla necessità di consentire un coordinamento tecnico in coerenza con la Legge di Bilancio in fase di approvazione.

In conclusione, il vice ministro ha enfatizzato che la rivoluzione fiscale del governo Meloni prosegue a ritmi serrati e nel rispetto dei tempi previsti, rappresentando una riforma attesa da oltre mezzo secolo e che sta vedendo la luce grazie all’azione concreta del governo di centrodestra.

Ultime notizie