domenica, 23 Giugno 2024

Electronic BBQ, un evento da “Satisfaction” per oltre 10mila persone. Benny Benassi: “Siamo il Coachella emiliano!”

Un festival nato per caso, da una idea maturata durante un giro in bici tra Benny Benassi e il sindaco del comune di Castellarano Giorgio Zanni, si è rivelato una scelta vincente. I numeri hanno ampiamente superato le aspettative delle 5milla presenze e creano i presupposti per poterlo replicare annualmente.

Da non perdere

“Siamo il Coachella emiliano!”. E non si può dare torto a Benny Benassi. Non dopo averlo visto far ballare e saltare oltre 10mila persone, accorse per vederlo sabato scorso a Castellarano, in provincia di Reggio Emilia, in occasione dell’Electronic BBQ. Un evento in cui è stato l’ospite d’onore, atteso e acclamato da migliaia di persone provenienti non solamente dalla provincia reggiana, ma dall’intera Emilia Romagna e probabilmente oltre. Un festival destinato a ripetersi, per diventare probabilmente un appuntamento estivo annuale, e nato da una idea dello stesso Benassi e del sindaco di Castellarano e presidente della provincia di Reggio Emilia, Giorgio Zanni.

Una giornata di sport e musica

Un’ora e 15 minuti di dj set attesi da settimane. Electronic BBQ era infatti inizialmente programmato per il 24 giugno. Tuttavia a seguito della decisione di fissare in quella data il concerto “Italia loves Romagna” alla RCF Arena di Reggio Emilia per raccogliere fondi da destinare alle popolazioni romagnole colpite dalle alluvioni dello scorso maggio, si è deciso di posticipare l’evento. Lo slittamento della data non ne ha comunque scalfito il successo.

L’adrenalina è cresciuta pian piano durante la giornata di sabato 15 luglio, aiutata forse anche dalle temperature estive al limite del proibitivo, che non hanno però fermato i tanti sportivi arrivati per primi al Parco dei Popoli di Castellarano, location dell’evento. Perché Electronic BBQ non prevedeva solo musica, ma anche tornei di padel, beach volley e basket che si sono tenuti sotto il sole pomeridiano. E ai quali si è aggiunta la Color CastlaRUN, manifestazione sportiva non competitiva, dove si è corso, camminato e ballato per 5 chilometri a suon di bombe di colore.

La tensione per l’attesa dello show di Benassi ha iniziato a salire quando la musica ha ripreso il proprio spazio. Dal tardo pomeriggio sono iniziati infatti i diversi dj set che hanno accompagnato le persone che, complice anche il calar del sole, hanno iniziato ad arrivare al parco. I DJ Mazzz, Nich all us b2b Hurricane B e Constantin hanno accolto il pubblico dal tardo pomeriggio, seguiti da Havoc & Lawn e Crazy D che si sono esibiti dopo Benassi.

Su le mani per Benny Benassi

Finalmente alle 22:15, tra le urla di acclamazione, è salito in scena l’ospite d’onore. E durante lo show, al pubblico sono bastate poche note per capire che stava arrivando lui, il superclassico “Satisfaction. Il “Su le mani” della vocalist di Radio Bruno, media ufficiale dell’evento, non è stato necessario. Erano già migliaia le mani alzate, i pugni che si muovevano a ritmo di musica e le persone che saltavano e ballavano sulle note del singolo di maggiore successo di Benassi. Il brano, primo estratto dell’album Hypnotica del 2002, è diventato un classico della musica da ballare e oggetto di diversi remix nel corso degli anni. L’ultimo in ordine di tempo è stato quello di David Guetta nel 2022, che non si è discostato di molto dall’originale, ribadendone quindi la perfezione originaria. E suonato da Benassi, con migliaia di persone a ballarlo, rende l’idea di come, a distanza di 20 anni, sia sempre un classico e contemporaneamente un brano al passo coi tempi musicali e della dance mondiale.

La soddisfazione degli organizzatori

Una festa che ha di gran lunga superato le aspettative degli organizzatori, come riferisce Alessandro Lentisco, presidente della Proloco locale, organizzatrice del festival. Erano attese 5mila persone, ma i numeri reali hanno visto la partecipazione di oltre 10mila. “Volevamo creare una festa, una occasione di divertimento e non un rave party e così è stato. Chi ha partecipato lo ha fatto in modo tranquillo, col solo obiettivo di divertirsi. Benny Benassi, oltre che nostro ospite, ci ha aiutato e ha collaborato con noi. Da ringraziare anche i volontari, circa 150 persone, che hanno aiutato. Per fortuna che esistono. Senza di loro avremmo fatto ben poco. E un grazie anche all’amministrazione comunale che ci ha supportato in tutta l’organizzazione“.

E a nome proprio del Comune di Castellarano è stato il sindaco Giorgio Zanni a ringraziare per il successo dell’evento. Ci sono momenti unici all’interno della storia di una comunità. Momenti unici nelle vite delle persone che li vivono. Nelle vite di chi un po’ follemente li pensa, di chi ci scommette, di chi lavora insieme mesi per costruirli, di chi vi presta servizio volontariamente, di chi li supporta economicamente. Momenti in cui i piccoli giocano a travestirsi da grandi. E momenti in cui i veri grandi si emozionano nel tornare “a casa”, dando tutto se stessi per farli sembrare grandi davvero, quei piccoli (sognatori). Ci sono momenti incredibili e pazzeschi. Momenti di grande orgoglio che non dimenticheremo mai. Grazie a quei tutti, grazie a tutti voi, ieri non lo dimenticheremo mai!.

L’entusiasmo per l’ottimo risultato traspare chiaramente anche dalle parole che Benny Benassi ha affidato nella giornata di ieri, domenica 16 luglio, al suo profilo Instagram: “Riuscire a trovare le parole giuste per descrivere le emozioni che la giornata di ieri a Castellarano ha regalato a tutti noi è sicuramente difficile. Vorrei poter ringraziare personalmente tutte le persone che hanno partecipato all’organizzazione e alla realizzazione di questo evento. Siete un grande team che è riuscito a mettere in pratica un’idea “folle” partita durante un semplice giro in bici con Giorgio Zanni. Avete realizzato il mio sogno. Ci siamo sentiti come al Coachella e abbiamo vissuto qualcosa di indimenticabile“.

Ultime notizie