domenica, 23 Giugno 2024

Budapest, Sziget Festival 2023: ad agosto parte la nuova edizione. Qui la line up.

Il Sziget 2023 sarà molto più spettacolare, con palchi ridisegnati ed impianti audio-visivi migliorati.

Da non perdere

Il Sziget 2023 sarà molto più spettacolare, con palchi ridisegnati ed impianti audio-visivi migliorati. Popolarissimo tra i Szitizen, e unico nel suo genere a livello internazionale: ritornerà l’Art of Freedom, riempendo l’isola di straordinarie opere d’arte e spettacolari installazioni. L’ormai iconico ponte “K”, che porta all’Isola della Libertà, è stato ristrutturato nel 2022, quindi sarà possibile decorarlo nuovamente. Un’importante novità di quest’anno è l’eliminazione dei bagni chimici, che saranno sostituiti da blocchi di veri sanitari, offrendo un nuovo livello di comfort a tutti i visitatori. Va ricordato che il Sziget è uno dei pochi grandi festival dove il campeggio base è incluso nel prezzo del biglietto da sempre – sia per i pass da 6 che da 3 giorni, ma anche per i giornalieri se in possesso di almeno 2 di giorni consecutivi. Vivere il campeggio del Sziget è un’esperienza magica, in grado di rendere il festival un vero e proprio viaggio emozionale, che solo l’Isola della Libertà è in grado di regalare. E per chi vuole ancora più comodità, può optare per i campeggi upgrade (Siesta e Park Camping), o per le sistemazioni glamping nel Sziget Ville o nel Podpadopolis.

BILLIE EILISH, DAVID GUETTA, FLORENCE + THE MACHINE, IMAGINE DRAGONS, SAM FENDER, YUNGBLUD, FOALS, JAMIE XX, M83, MODERAT, FRANK CARTER & THE RATTLESNAKES, NIALL HORAN, MACKLEMORE, LORDE, MIMI WEBB, SVEN VÄTH, MIMI WEBB, NOTHING BUT THIEVES, TWO FEET, V**GRA BOYS, AMYL AND THE SNIFFERS, 070 SHAKE, TV GIRL, DIXON, BABY QUEEN, THE COMET IS COMING, YOUNGR, LOS BITCHOS, DESTROY BOYS, KELLY LEE OWENS, MALL GRAB, PARTIBOI69, PARRA FOR CUVA, JUNGLE BY NIGHT, YUNÈ PINKU, HANNAH GRAE, YUNG LEAN, GIRL IN RED, CAROLINE POLACHECK, ARLO PARKS, ARJ, EASY LIFE, FOALS, BONOBO, LOYLE CARNER, MODERAT, JEFF MILLS, SLEAFORD MODS, REINIER ZONNEVELD LIVE, MOCHAKK, SG LEWIS, BEN BÖHMER, UNCLE WAFFLES, GIANT ROOKS, I HATE MODELS, KOBOSIL, VTSS, CONFIDENCE MAN, SON MIEUX, MALL GRAB, ACID ARAB LIVE, DJ TENNIS, SHLØMO, 99999999, HERRANSAUNA XXL, PATRICK MASON, TxC, BIZZEY, YUNÈ PINKU DJ SET, CALL ME KARIZMA, JOSMAN, LUCIE ANTUNES, COLORAY, HANNAH GRAE, QUERALT LAHOZ, ANNA FR,47TER, LEYO, THE HAUNTED YOUTH, LASS, M. BYRD, STAIN THE CANVAS.

Line Up italiana: LAZZA, VINICIO CAPOSSELA, MEZZOSANGUE, SANTI FRANCESI, EXTRALISCIO, MEGANOIDI, STUDIO MURENA, SAVANA FUNK, DUMBO GETS MAD, THE BIG SKA SWINDLE, PALMARIA

Gli artisti del Main Stage includono grandi star mondiali, ma anche nuovi, eccitanti talenti emergenti. Per la prima volta in Ungheria ci sarà Lazza! Dopo il successo a Sanremo con CENERE, che ha già collezionato oltre 92MLN di stream complessivi e quattro dischi di platino, e dopo aver stabilito un record assoluto di permanenza al n. 1 FIMI con l’album dei record SIRIO (Island Records), Lazza salirà sul palco il 14 agosto prima di Lorde e Macklemore.

Gli headliner saranno: Florence + the Machine il 10 agosto, seguiti da Imagine Dragons, David Guetta, Mumford & Sons. Il 14 agosto saliranno sul palco ben due headliner: Lorde e Macklemore, seguiti da una delle più grandi star del nostro tempo, la vincitrice di Oscar, Golden Globe e Grammy Billie Eilish, che si esibirà per la prima volta in Ungheria.

Sempre nel programma del Main Stage troviamo ancora Sam Fender, Foals, Yungblud, Niall Horan, Son Mieux, Mimi Webb, Arlo Parks, AJR, Caroline Polachek, Lazza, girl in red, Carson Coma, Halott Pénz, Easy Life.

L’epicentro dell’EDM quest’anno è di nuovo la Party Arena, dove ogni giorno verranno presentati diversi party brand internazionali: Q-Dance, Awakenings, Rampage, Next Level, Higher Ground, Be Massive e Born of Music Addiction e nella line-up troviamo anche Adam Beyer, Reinier Zonneveld, Diplo, e i techno superstar italiani, i Tale Of Us.

Riunendo il meglio della musica elettronica alternativa, il TicketSwap Colosseum di Sziget – un palcoscenico di grande effetto, che ricorda gli antichi anfiteatri – torna con un look reinventato e dotato di impianti audio all’avanguardia, e ospiterà più di 60 artisti nei 6 giorni del festival: Sven Väth, I Hate Models, Jeff Mills, DJ Tennis, Mall Grab, e Kobosil, solo per citarne alcuni.

Il gigante tendone MasterCard FreeDome raccoglie gli artisti della musica alternativa. Tra gli altri, il produttore, musicista e DJ inglese Bonobo, l’artista hip-hop inglese Loyle Carner, il musicista deep e progressive house Ben Böhmer e Jamie XX della band indie pop inglese The xx si esibiranno qui. C’è anche il supergruppo tedesco di musica elettronica Moderat, il gruppo rock inglese Nothing but Thieves, il progetto di musica elettronica franco-americana M83, il gruppo punk Amyl And The Sniffers.

Torna il Lightstage, con un’importante rappresentanza italiana. Tra gli artisti del belpaese di quest’anno, spiccano nomi come gli Extraliscio con il loro “punk da balera”, I Meganoidi storica band punk /ska-core italiana che si presenterà con un set molto rock; I Santi Francesi il duo di “Non è così male”, vincitore di X Factor 2022, Studio Murena che invaderanno il palco con uno stile che unisce Rap /HipHop /Jazz, Savana Funk e i loro live psichedelico travolgente e i Dumbo Gets Mad duo italiano Pop/Psichedelico formatosi a Los Angeles, e i Red Room, giovane band Rock & Roll che sta riscoprendo un’energia fresca ed esplosiva grazie al suo frontman Gianluca Amoruso capace anche di duettare senza timori con Billie Joe dei Green Day durante il live all’ippodromo di Milano nel 2022.

Il palco nuovo dropYard, che ha debuttato lo scorso anno con grande successo, presenta alcuni degli artisti più entusiasmanti di break, hip-hop e rap provenienti da quasi ogni angolo del mondo. Come lo scorso anno, dance e hip-hop domineranno il programma del palco nel primo pomeriggio.

L’Europe Stage avrà una nuova location, ma immutato entusiasmo e ricco programma. Lo scopo principale del palco è quello di mettere in mostra band non ancora affermate, ma di grande talento, come gli italiani: Gió Evan, Mezzosangue e Stain the Canvas.

Ancora una volta, il palco del Global Village ha invitato il meglio della world music dai Balcani al Sud America, dal Mali alla Corea, e dall’India al Medio Oriente. Il programma presenta una varietà di ritmi, linguaggi e strumenti unici, mentre gli stili musicali spaziano da folk tradizionale alla musica elettronica. In programma Vinicio Capossela, Circus Raj, Koza Mostra, Al-Qasar, Shahzad Santoo Khan, Kommuna Lux, The Langan Band, Baklava Blues e tantissimi altri.

Altre venue musicali sull’Isola: Music Box, il palco dei singer-songwriter, Stereo Stage con hit sempreverdi e K-Pop workshop, Tribute Stage per le cover band, Everness Chill Garden al Sziget Beach.

Il Cirque du Sziget, uno dei luoghi più amati dai Szitizenes, tornerà al suo solito posto, ma con una programmazione ancora più ricca. Dal primo pomeriggio fino a tarda notte, il grande tendone da 1000 posti e l’adiacente palco all’aperto si riempiranno di emozionanti esibizioni di grandi compagnie da tutto il mondo: Circa, Amoukanama Circus, La Putyka, Cirque Alfonse, Das Arnak, manoAmano, Colokolo’s Chouf Le Ciel, etc.

Il Magic Mirror celebra l’amore, la gioia e l’accettazione da oltre due decenni. È un luogo in cui i visitatori possono arrendersi al momento, scoprire sé stessi e imparare tutto sulla comunità LGBTQ+, chiedendo tutto ciò che non avevano osato chiedere mai. Da coinvolgenti proiezioni di film, tavole rotonde, workshop e cabaret ai concerti, il programma ha tutto ciò che rende la comunità davvero colorata.

Il Theatre-and-Dance Field offre due palchi all’aperto e una vasta gamma di eventi nel prato per chi è interessato alla danza contemporanea e al teatro. Ci saranno spettacoli da 12 paesi diversi – tra cui artisti cubani, mozambicani, svizzeri, ungheresi, francesi e italiani, ogni giorno da mezzogiorno fino a sera.

Travelling Fun Fair – il parco di divertimento creato da Teatro Karzat, custode delle tradizioni dell’intrattenimento fieristico ungherese, stupirà i Szitizen con spettacoli e giochi magici.

Altri palchi non-musicali: gli spettacolari Walking Street Theatre, i Living Sculptures, L’Art Zone, la venue piú visitata di giorno che ospita workshop artistiche, poi la tavola rotonda Think for Tomorrow dove si dibatterà su temi sociali di nostri giorni, l’area SECESSIONAL DETOX creato dal Museo degli Arti Applicati, il GameLandHub per gli amanti dei giochi da tavola, il muro Before I Die, il Ji Chink Labyrinth, la zona Sport by Jana, l’isola NGO, dove si possono conoscere numerose organizzazioni che operano nella sfera no-profit, e il coinvolgente ed impressionante XS Land (Ability Park), dove possiamo provare di persona come si vive con disabilità di varie tipologie, e il Sziget Beach.

Oltre alla fitta programmazione del Lightstage, numerosi sono gli artisti italiani in conquista dell’Isola: LAZZA il terzo artista italiano che in 30 anni di festival si esibirà sul palco principale, prima di lui solo Jovanotti (2006) e Subsonica (2010). Tale Of Us (Party Arena), Vinicio Capossela (Global Village), Gió Evan (Europe Stage), Stain The Canvas (Europe Stage), Mezzosangue (Europe Stage), 999999999 (Colosseum), Dj Tennis (Colosseum), 43.nove (Europe Stage – vincitori delle selezioni italiane Festival Pass) e Asymptote (Colosseum). La lista si allungherà ulteriormente includendo anche artisti performativi nel Teatro danza e Arti Circensi.

Il Sziget è uno dei festival internazionali più frequentati dal pubblico italiano che già dal 1995 scoprì un luogo che a detta di molti, rappresentava una vera e propria isola dei balocchi. Questa lunga e produttiva collaborazione con l’evento ungherese ha permesso che si sviluppasse una sinergia intensa ed efficace al servizio anche della musica italiana offrendo una vetrina importantissima e rafforzando una presenza che non si riscontra in nessun altro festival europeo. Del resto, l’Italia nel 2022 è stata la terza nazione per numero di visitatori esteri nella manifestazione.

Ultime notizie