venerdì, 23 Febbraio 2024

Malesia, parata del movimento giovanile del Partito islamista malese: scosso l’ordine pubblico

Per la parata, i membri della Terengganu PAS Youth erano vestiti con costumi di guerra islamici medievali e armati di spade, lance e scudi finti. Il video è virale.

Da non perdere

Il ministro dell’Interno della Malesia lo scorso Febbraio ha lanciato un avvertimento a tutti i quartieri per fermare qualsiasi attività che potrebbe incitare al caos, a seguito di una controversa parata di membri del Parti Islam SeMalaysia (PAS). Datuk Seri Saifuddin Nasution Ismail ha affermato che saranno intraprese azioni rigorose contro qualsiasi elemento che possa minacciare l’ordine pubblico e l’armonia.

La parata, diventata virale sui social media, ha causato disagio nell’opinione pubblica, ha affermato in una nota, sottolineando che con le prossime elezioni in diversi stati, la temperatura politica è attualmente aumentata.

Dichiarazioni

“Chiedo a tutti di tenere conto delle sensibilità e di restare responsabili per evitare azioni che potrebbero sfociare in una situazione ancora più accesa. Qualsiasi attività accompagnata da simboli sotto forma di armi o (elementi) militari è inappropriata e inviterà sicuramente disordini pubblici”, ha affermato.

Ha anche notato che la parata è stata mostrata in un videoclip, con sottofondo musicale “nasyid” termine arabo che enfatizza chiaramente un’azione di guerriglia, inoltre si è chiesto se la parata avesse lo scopo di “iniettare lo spirito della guerra”.

Per la parata, i membri della Terengganu PAS Youth erano vestiti con costumi di guerra islamici medievali e armati di spade, lance e scudi finti. Diverse immagini sui social media hanno mostrato un camioncino che trasportava una gigantesca spada finta sul pianale di carico. Molti giovani, vestiti con costumi militanti medievali a tema verde, sono stati visti in piedi sul retro del pianale di carico di un camioncino in movimento.

É chiaro che la marcia facesse parte di un raduno di due giorni della gioventù PAS.

Il ministro per gli Affari religiosi Mohd Na’im Mokhtar ha dichiarato che la marcia è inappropriata, in quanto darebbe una cattiva percezione degli insegnamenti dell’Islam. Tuttavia, il vicepresidente della PAS Tuan Ibrahim Tuan Man ha affermato che la questione non dovrebbe essere gonfiata a dismisura, aggiungendo che era simile a una tradizionale sfilata cinese in cui gli attori portano anche spade e lance finte.

Il Putrajaya PAS, nel frattempo, ha paragonato la parata a un evento cosplay, mentre un deputato del partito islamista, Nasrudin Hassan, ha descritto le critiche contro la marcia come una forma di islamofobia.

Il vero vincitore delle elezioni generali malesi di novembre è stato il Partito islamico malese, il Partito Islam Se-Malaysia.

PAS ha vinto.

Il supporto del PAS si estende ben oltre la costa orientale e le regioni settentrionali della penisola malese. I malesi della classe media e i dipendenti pubblici hanno mostrato un forte sostegno nelle aree urbane esterne e nella capitale amministrativa federale, aree in cui PAS non è mai riuscita a penetrare in precedenza.

Il PAS ha fatto irruzione anche nello stato di Penang, considerato una delle aree più liberali del Paese. Il partito ha vinto due seggi. Penang, Kepala Batas, era tradizionalmente una roccaforte della United Malay National Organization (UMNO), e Pematang Puah, è stato un seggio detenuto a lungo da un membro della famiglia dell’attuale primo ministro Anwar Ibrahim.

Il PAS ha anche assunto i governi statali negli stati settentrionali di Perlis e Kedah, aggiungendosi agli stati di Kelantan e Terengganu che già detenevano. Questa è stata la migliore performance elettorale di sempre della PAS. Solo che questa volta il partito non ha dovuto sacrificare nessuna delle sue ideologie per soddisfare qualsiasi coalizione multirazziale. PAS si basava sulla narrativa della protezione della dignità dell’Islam.

Sviluppo del PAS.

PAS è stata fondata nel 1951 come Persatuan Islam Se-Malaya, o Malayan Islamic Association, da un gruppo di UMNO Ulama (giuristi, religiosi). Molti erano membri sia dell’UMNO che della PAS allo stesso tempo, condividendo all’epoca sentimenti anticoloniali e nazionalisti.

Nel 1956, gli Ulama lasciarono in massa l’UMNO per formare il Pan Malayan Islamic Party (PMIP) per protestare contro l’assegnazione di incarichi minori nel governo di Tunku Abdul Rahman, considerato il padre fondatore della Malesia (“Tunku” è un titolo reale malese). I Tunku videro la necessità di tecnocrati piuttosto che di ulama per guidare lo sviluppo economico della nazione.

L’obiettivo principale del partito è diventato la creazione di uno stato islamico, basato sulla legge della sharia. Ciò era in contrasto con l’allora governo dell’Alleanza che voleva sviluppare il paese in modo laico, in stile Westminster. Successivamente, il PMIP ha cambiato il suo nome in Parti Islam Se-Malaysia nel 1971.

La PAS è stata sotto la guida di ulama conservatori, radicati negli studi islamici in Egitto e Giordania. Gli ulama politicamente consapevoli furono fortemente influenzati dagli scritti degli ideologi della Fratellanza Musulmana Hassan al-Banna e Sayyid Qutb, e Abul A’la Maududi, la figura principale della versione indiana della Fratellanza, Jamiyat Islami. Come la Fratellanza e le sue propaggini, credono che la società dovrebbe essere basata su un sistema di vita completo governato dal Corano e dalla Sunnah, come interpretato dagli ulama.

La PAS è governata da un Central Ulama Council (DUPP) che sviluppa l’ideologia e dà forma alla narrativa generale. Il Consiglio Ulama è guidato da Ahmad Yahya, addestrato in Indonesia. L’organismo ideologico supremo è il PAS Ulama Council, guidato da Nik Muhammad Zawawi Salleh, addestrato in Egitto e Giordania, che è anche un deputato.

Il PAS Ulama utilizza gli usrah (circoli di studio islamici), sotto la guida di facilitatori nominati dal consiglio degli ulama per promuovere la linea ideologica del PAS tra le comunità. Vengono anche esaminate le questioni politiche attuali, in cui ai membri del circolo vengono fornite le conoscenze e le narrazioni pertinenti per rispondere ai presunti nemici dell’Islam.

L’ideologia PAS si è evoluta ed è stata reinterpretata nel corso dei decenni.

PAS ora controlla le tradizionali aree FELDA e FELCRA all’interno del cuore della Malesia, ma è riuscita anche a conquistare seggi al di fuori delle sue aree tradizionali. Per PAS, la politica è un’estensione dell’Islam. Con i musulmani che ora rappresentano il 69 per cento dei 30,2 milioni di abitanti della Malesia, l’influenza della PAS sta aumentando. PAS ha più di un milione di membri del partito oggi.

PAS ha anche cambiato con successo la narrativa dominante di Ketuanan Melayu o della supremazia malese nel cuore delle zone rurali. Questa era l’ideologia che l’UMNO aveva utilizzato con successo per decenni per mantenere una morsa elettorale sulle zone centrali. I malesi hanno votato per la PAS perché volevano votare per una società islamica. Di conseguenza, le questioni relative all’economia e al costo della vita divennero questioni secondarie.

Non c’è alcuna possibilità che la PAS moderi la sua ideologia sotto Abdul Hadi, e il suo apparente erede, Idris Ahmad, dovrebbe trainare l’attuale linea della PAS. La maggior parte dei moderati di Erdogan ha lasciato il partito, lasciando liberi gli Ulama conservatori.

Ultime notizie