venerdì, 21 Giugno 2024

“M’illumino di meno”, oggi è la Giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili

Per l’edizione 2023 il tema principale è il fenomeno delle comunità energetiche rinnovabili: cioè quelle alleanze territoriali di enti pubblici e cittadini che producono e distribuiscono energia da fonti alternative. Attuale più che mai durante un periodo di guerre sullo sfondo, diventa imperativa la modifica di piani nazionali e internazionali legati alle risorse energetiche.

Da non perdere

Oggi, il 16 febbraio, è una data diventata istituzionale: la Giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili. Il 27 aprile 2022 il Parlamento Italiano difatti riconosce tale ricorrenza “al fine di promuovere la cultura del risparmio energetico e del risparmio di risorse mediante la riduzione degli sprechi, la messa in atto di azioni di condivisione e la diffusione di stili di vita sostenibili” (art. 19-bis).

La risonanza che ha portato la causa verde fino alle poltrone del Parlamento è dovuta ad un famoso programma di RaiRadio2, Caterpillar. La prima edizione si tenne il 16 febbraio 2005, quando, in occasione dell’entrata in vigore del Protocollo di Kyoto, gli speakers ebbero l’idea di chiedere ai radioascoltatori di spegnere tutte le luci non indispensabili come gesto di attenzione nei confronti dell’ambiente e del pianeta.

Anno dopo anno, M’illumino di Meno, è diventata un’iniziativa sposata da tantissime realtà. Come il Gruppo Ferrovie dello Stato e anche realtà più piccole, come scuole elementari e ludoteche, che in occasione della giornata realizzano progetti di sensibilizzazione per grandi e piccoli.

Per l’edizione 2023 il tema principale è il fenomeno delle comunità energetiche rinnovabili: cioè quelle alleanze territoriali di enti pubblici e cittadini che producono e distribuiscono energia da fonti alternative. Attuale più che mai durante un periodo di guerre sullo sfondo, diventa imperativa la modifica di piani nazionali e internazionali legati alle risorse energetiche.

Con il conflitto Russo-Ucraino si è aggiunto anche il problema del rincaro dei prezzi, dei costi delle materie prime e quindi dell’energia e quindi, conseguenza inevitabile, della vita. L‘inflazione non lascia respirare le persone sia a livello puramente economico, metaforico, sia concreto, perché il consumo di combustibili fossili non è ancora un ricordo del passato. Nemmeno in Europa, nonostante protocolli e G20.

Tutta la comunità cittadina, nazionale, e mondiale ha iniziato a comprendere l’importanza di risparmiare dagli eccessi che l’umanità continua a compiere in un’ottica deleteria di sfruttamento delle risorse della Terra.

La visibilità del programma e della campagna di successo di M’illumino di Meno è dovuto anche al modo ironico, pacato con i toni leggeri ma impegnati, con cui affronta una tematica così “calda” e fondamentale per il nostro futuro.

E’ necessario sentirci una vera e propria comunità energetica e quest’anno le realtà coinvolte per la diciannovesima edizione sono numerose e diversificate, come scuole, università, amministrazioni, aziende, associazioni, condomini, cittadini che come da tradizione aderiranno spegnendo le luci, pedalando, organizzando attività di educazione ambientale, riducendo il consumo energetico. Parlando di riscaldamento globale forse ai più scettici sull’argomento questi gesti potranno risultare minimi o inutili, ma sono tutti obiettivi condivisi, che, se ripetuti quotidianamente, genereranno un cambiamento importante e non più rinviabile per la tutela dell’ambiente.

M’illumino di Meno 2023 quest’anno coinvolgerà anche altre radio nel mondo e dell’EBU, la European Broadcasting Union, ecco gli slogan come  I use less light, J’éclaire moins, Enciendo menos!      

Anche il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica spegnerà le luci simbolicamente alle ore 19. I Parchi nazionali e le Aree Marine Protette rimarranno al buio per un’ora, sempre dalle 19, accogliendo l’invito della Direzione Generale Protezione Natura e Mare del Ministero. “Spegnendo le luci del palazzo del Ministero, vogliamo ricordare l’importanza del risparmio energetico, uno degli elementi necessari per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione. Tutti noi, Governo, aziende e famiglie – conclude il Ministro -, dobbiamo fare la nostra parte per questo obiettivo. Riducendo gli sprechi e adottando tecnologie più efficienti, contribuiremo a migliorare il clima, garantendo inoltre autonomia e sicurezza energetica per il futuro”.

Il monito è quello di comprendere quanto il tema dello spreco si riversa anche in quello energetico, e che un cambiamento radicale, dipende solo da noi e dai nostri consumi. E come sempre, anche per la 19esima edizione l’appello resta:  “spegnere, pedalare, rinverdire, migliorare”.

E voi? Come vi illuminerete di meno? Di seguito il decalogo dell’iniziativa per prendere spunto e accendere qualche lampadina, solo metaforica.

  1. Spegni e fai spegnere le luci di casa tua, del tuo ufficio, del tuo condominio e del tuo comune.
  2. Prepara una cena antispreco in famiglia o nel tuo ristorante: con ricette svuota-frigo, alimenti a basso impatto ambientale, pasta cotta a fuoco spento (alla “Parisi”, per intenderci!).
  3. Rinuncia all’auto: cammina, pedala, usa i mezzi pubblici o la mobilità condivisa.
  4. Organizza un’attività di sensibilizzazione sui temi dell’efficienza energetica e del cambiamento climatico: parlane con i tuoi studenti, con i colleghi, con i clienti…
  5. Pianta alberi, piantine, fiori.
  6. Metti in circolo gli oggetti che non usi più, per esempio con uno swap party.
  7. Condividi per risparmiare: il viaggio in auto, il wi-fi…
  8. Organizza un evento non energivoro: un concerto in acustico, uno spettacolo alimentato dalle pedalate del pubblico, una partita al buio, una serata di osservazione astronomica.
  9. Fai un gesto sostenibile per l’ambiente in cui abiti o lavori: sbrina il frigorifero, applica il rompigetto ai rubinetti, installa una casetta per i pipistrelli…
  10. Indossa un maglione pesante e abbassa il riscaldamento!

Ultime notizie