domenica, 29 Gennaio 2023

“Tieni il cane al guinzaglio”, buttato a terra e preso a calci dal branco: 60enne in ospedale con trauma cranico e fratture

L'uomo ha chiesto di mettere il guinzaglio a un cane di grossa taglia, ma come risposta è stato accerchiato da 6 ragazzi, buttato a terra e preso a calci e pugni. Accompagnato in ospedale, l'uomo ha riportato un trauma cranico, una frattura alle costole e diverse ferite.

Da non perdere

Un uomo di 60 anni è stato picchiato selvaggiamente da un gruppo di ragazzi al quale aveva chiesto di mettere il guinzaglio al loro cane di grossa taglia. È quanto accaduto ad Arezzo la sera del 1° dicembre, ma la vicenda è stata diffusa solo ieri, martedì 20.

I fatti

Secondo quanto ricostruito, il 60enne, mentre stava tranquillamente passeggiando con il suo amico fidato a quattro zampe, si è accorto della presenza di un altro cane di grossa taglia senza guinzaglio e museruola, motivo per il quale ha invitato il proprietario lì presente a richiamare l’animale. Una richiesta non gradita che ha scatenato la reazione violenta del gruppo; i sei ragazzi hanno accerchiato l’uomo, lo hanno spintonato fino a farlo cadere e lo hanno colpito con pugni e calci. Il 60enne si è salvato grazie all’intervento di alcuni ristoratori della zona e dalla Polizia. Accompagnato in ospedale, l’uomo ha riportato un trauma cranico, una frattura alle costole e diverse ferite. Gli aggressori, tutti tra i i 17 e i 22 anni e già noti alle Forze dell’Ordine, sono stati denunciati per lesioni personali aggravate.

Ultime notizie