martedì, 16 Aprile 2024

Rissa davanti al locale, fa entrare tutti e chiude per ingannare la Polizia: trucco del titolare non riesce scatta la denuncia

Lo stesso locale era già stato chiuso altre volte questioni di ordine e sicurezza pubblica. All’arrivo della Polizia molti dei partecipanti alla rissa sono stati fatti entrare nel locale dal titolare che ha chiuso tutto e spento l'insegna per evitare i controlli. Appena le pattuglie della Squadra “Volanti” si sono allontanate sono tutti fuggiti dal bar.

Da non perdere

A Vicenza il titolare di un locale pubblico è stato denunciato per favoreggiamento personale per reiterata compromissione dell’ordine e della sicurezza pubblica. L’uomo avrebbe aiutato i partecipanti a una rissa a sottrarsi alla Polizia; la vicenda risale al 27 novembre scorso, ma si è saputo solo questa mattina, 13 dicembre.

I fatti

Secondo quanto ricostruito, quella notte gli agenti della Squadra “Volanti” di Vicenza sono stati chiamati a intervenire con estrema urgenza in Contrà Pescherie Vecchie, in prossimità del Bar “Ai 2 Calici”, a seguito di numerose segnalazioni da parte di residenti per una violenta rissa in corso con urla e schiamazzi, con il coinvolgimento di almeno una trentina di persone. Le pattuglie giunte sul luogo della segnalazione non hanno potuto riscontrare quanto segnalato, in quanto non hanno trovato nessuno e lo stesso locale, segnalato come aperto, risultava chiuso e con le luci spente. Ricostruendo la dinamica dei fatti, anche grazie alle testimonianze di persone che avevano assistito alla rissa e ai filmati del sistema di videosorveglianza, i poliziotti sono riusciti a verificare la fondatezza delle segnalazioni dei residenti oltre al fatto che sino all’arrivo della Polizia il locale “AI 2 CALICI” era effettivamente aperto.

Da quanto si è appurato, al momento dell’arrivo della Polizia un nutrito gruppo di giovani, poco prima coinvolti nella rissa, è stato fatto entrare nel locale dal titolare proprio al fine di sottrarsi al controllo degli agenti. Gli stessi poi sono fuggiti dal bar, non appena le pattuglie della Squadra “Volanti” si sono allontanate con l’intento di intercettare nelle vie limitrofe i responsabili della rissa. Il locale in questione già nel mese di marzo e poi nel mese di maggio era già stato chiuso per ben due volte, a causa di situazioni gravemente compromissorie per l’ordine e la sicurezza pubblica; il Questore della Provincia di Vicenza aveva, infatti, disposto la sospensione della Licenza e l’immediata chiusura dell’Esercizio Pubblico “Ai 2 Calici” per un periodo di 30 giorni.

Ultime notizie