giovedì, 8 Dicembre 2022

Violentate dal tassista dopo la corsa, studentesse filmano tutto: arrestato 34enne

Dopo avere accompagnate all'alloggio, approfittando di un malore delle due le ha raggiunte alle spalle e approfittato di loro. Le due ragazze lo hanno filmato, permettendo di giungere alla sua cattura.

Da non perdere

Un uomo di 34 anni, di professione tassista, è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale ai danni di due studentesse americane. L’arresto è avvenuto ieri, 22 novembre, a Roma anche se l’aggressione fisica risale al 14 ottobre scorso. Ad incastrare l’uomo un video girato da una delle due studentesse riuscite a scappare dopo essere state costrette a subire atti sessuali nelle vicinanze dell’alloggio dove risiedevano e i filmati estratti dai circuiti di sorveglianza della zona dove si è consumata la violenza.

Le indagini

Le indagini sono partite subito dopo la denuncia da parte delle due americane recate che hanno raccontato quanto accaduto. Dopo aver trascorso la serata in un locale di Trastevere in compagnia della sua amica, intorno all’una di notte entrambe hanno preso un taxi per fare rientro presso l’alloggio universitario. Una volta scese dall’auto si sono dirette verso gli alloggi, ma lungo il tragitto una delle due ha accusato un malore. Il tassista a quel punto approfittando del momento, le ha raggiunte alle spalle e le ha costrette a subire atti sessuali. Le due però sono riuscite a divincolarsi, a fuggire e a chiedere aiuto, ma anche a filmare l’uomo. Proprio grazie a questo filmato e alla descrizione dell’aggressore, i poliziotti sono riusciti a identificarlo e ad arrestarlo.

Ultime notizie