mercoledì, 19 Giugno 2024

Duplice omicidio a Venezia, ex marito di lei si toglie la vita

L'uomo sospettato di essere l'autore del duplice omicidio è stato ritrovato senza vita in un capannone nel veneziano. Si sarebbe tolto la vita dopo aver ucciso la ex moglie e il compagno. Le vittime erano state ritrovate nella loro abitazione con ferite da arma da taglio.

Da non perdere

Trovato senza vita l‘uomo sospettato del duplice omicidio avvenuto nella tarda serata di ieri 20 novembre a Spinea, in provincia di Venezia. L’uomo, ricercato dai militari, si sarebbe rifugiato in un capannone a Oriago di Mira, nel veneziano dove si sarebbe tolto la vita dopo aver ucciso la ex moglie e il nuovo compagno. A far ritrovare i corpi esanime della coppia di origini albanesi è stata la figlia della donna che ha allertato i Carabinieri preoccupata dal fatto di non riuscire a mettersi in contatto con la madre. Sui corpi delle due vittime numerose ferite da arma da taglio

Le indagini

Gli inquirenti hanno da subito scartato l’ipotesi di omicidio-suicidio, la pista più accreditata sarebbe quella del coinvolgimento di una terza persona. Sul luogo del duplice omicidio gli investigatoti avrebbero trovato un’arma da fuoco e un coltello. Le Forze dell’ordine stanno indagando nella cerchia delle conoscenze della coppia; si cerca l’ex marito della donna. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori la donna di 37 anni si era trasferita qualche anno fa con il marito a Spinea; l’uomo due anni fa è andato via di casa e lei aveva iniziato una convivenza con un altro connazionale, l’altra vittima.

Ultime notizie