mercoledì, 5 Ottobre 2022

“Le Donne e la Musica”, Ornella Vanoni in tour a Teatro

Ornella Vanoni in tour con "Le Donne e la Musica" nei principali teatri in Italia, la prima data a Torino al Teatro Alfieri. Un quintetto di sole donne accompagnerà l'artista in uno spettacolo fatto di musica e parole.

Da non perdere

Ornella Vanoni annuncia il tour “Le donne e la musica“, una tournée che toccherà i principali teatri d’Italia a partire da Novembre. Uno spettacolo fatto di musica e parole in cui l’artista sarà accompagnata da un quintetto di sole donne.

Sul palco con lei ci saranno Sade Mangiaracina al pianoforte, Eleonora Strino alla chitarra, Federica Michisanti al contrabbasso, Laura Klain alla batteria e Leila Shirvani al violoncello. Una scelta non casuale è che ha evidenziato la raffinatezza ed eleganza di una delle artiste più importanti del panorama musicale italiano. Ornella Vanoni sceglie di farsi affiancare, inoltre, da un valido alleato, Paolo Fresu che l’ha aiutata nella formazione musicale.

Le date già annunciate sono quelle nei Teatri di Firenze, Bologna, Torino, Genova, Padova, Roma, Brescia e Milano. Una tournée che si svolge a teatro dunque, altro aspetto importante per la vita di Ornella Vanoni, grazie al quale ha potuto superare la propria timidezza (al Piccolo frequentando la scuola di Strehler). La prima data è programmata a Torino il 23 Novembre al Teatro Alfieri organizzato da Vincenzo Berti e Gianluca Bonanno per Ventidieci con Stefano Francioni Produzioni.

“Musica e Parole” è uno spettacolo fatto dai brani più celebri della carriera dell’artista. Ornella Vanoni si racconterà interagendo con il pubblico, proprio come si fa nel Teatro. A Gennaio del 2021 pubblica il suo cinquantunesimo album “Unica” prodotto da Mauro Pagani, con gli arrangiamenti e stesura di buona parte dei brani di Fabio Ilacqua. Il 2022 invece è l’anno che identifica la brillante carriera dell’artista con  Il Premio speciale Tenco. 

Questa la motivazione:
Straordinario esempio di interprete e autrice di una canzone sempre intelligente e ai vertici della qualità artistica, fin dagli esordi ha fornito suggestioni musicali spesso inedite e ha continuato a farlo in tutta la carriera. Con un inconfondibile stile che privilegia l’emozione, ci ha presentato le canzoni della mala, le composizioni dei cantautori genovesi e milanesi, la grande canzone poetica brasiliana andando anche a scoprire nuovi talenti compositivi nelle giovani leve italiane”.

Ultime notizie