sabato, 13 Agosto 2022

Vasco Brondi, questa sera all’Arena dello Stadio dei Pini: omaggio a Pier Paolo Pasolini

Vasco Brondi, scrittore e cantautore italiano, propone un' omaggio alla poesia di Pier Paolo Pasolini con "Una disperata vitalità"

Da non perdere

Vasco Brondi rende omaggio alla poesia di Pier Paolo Pasolini presentando “una disperata vitalità”. Lo scrittore e cantautore italiano porterà il suo comizio musicale proprio oggi, giovedì 30 giugno, alle ore 21.30 all’Arena dello Stadio dei Pini a Cervia-Milano Marittima, quarta tappa de ‘Il Trebbo in musica’ di Ravenna Festival. Ospiti della serata Valentina Lodovini che interpreterà gli scritti di Pasolini e Davide Toffolo, front-man dei Tre Allegri Ragazzi Morti che disegnerà dal vivo una scenografia basata sulla sua graphic novel dedicata allo scrittore.

La voce narrante all’interno dei suoi lavori è diventata un’ispirazione per Vasco Brondi che ha deciso nel 2007 di omaggiarla adottando il titolo di una delle sue raccolte poetiche per il progetto ‘Le luci della centrale elettrica’. Il cantautore spiega di aver, innanzitutto, approfondito il pensiero del drammaturgo

 “Io l’ho conosciuto prima come poeta e poi ho scoperto tutto il resto – spiega Vasco Brondi – La sua spudorata sincerità continua a essere un insegnamento, la sua mancanza di paura nel superare confini artistici e i suoi esperimenti con la verità. Dopo tutto i grandi artisti sono quelli che hanno un loro percorso profondo e personale ma riescono al tempo stesso a essere popolari: è il caso di Battiato, Lucio Dalla, Fellini o, appunto, Pasolini”

Pasolini infatti, si distinse anche per aver denunciato la condizione di miseria delle periferie romane e delle incongruenze con il benestare della borghesia dei primi anni 50 e si focalizzava maggiormente sulla vita di persone considerate “rozze” o “disadattate” e utilizzava modi di dire e gerghi per enfatizzare l’emarginazione non solo di carattere economico ma anche ideologico e sociale. Ma non solo, si è distinto anche per aver riportato la vita in India e in Africa attraverso dei diari di viaggio, scritti nel 1961, che racchiudono la sua esperienza nel subcontinente.

Per questo motivo l’obiettivo dell’evento di Vasco Brondi è quello di celebrare la versatilità di uno scrittore dalla voce neorealista che ha saputo confrontarsi con diversi generi di scrittura. La poesia di Pasolini ha una funzione profondamente sociale e le sue parole sono la testimonianza di un legame patriottico con l’Italia. Il suo essere profondamente critico enfatizza la realtà crudele del mondo suburbano della periferia romana, dei paesi friulani e delle città della costa adriatica.

Ultime notizie