giovedì, 19 Maggio 2022

FA Cup, il Liverpool si aggiudica la finale ai rigori: decisivo il rigore di Tsimikas

Il Liverpool si aggiudica la 141esima edizione dell'FA Cup. Apprensione per Salah uscito per infortunio, a rischio la finale di Champions League.

Da non perdere

Nel pomeriggio di Wembley va in atto la 141esima finale di FA Cup. A sfidarsi ci sono stati i campioni d’Europa in carica del Chelsea e i finalisti di quest’anno del Liverpool.
I primi 90′, terminati a reti bianche, non hanno reso giustizia ad una grande partita. Entrambe le squadre non si sono risparmiate, ma al contrario, buona parte della gara è stata giocata a ritmi altissimi.
A trionfare è stato il Liverpool che, grazie al risultato di 5-6 dopo i tiri di rigore, ha porta nel Mersesyde l’ottava FA Cup della propria storia, a quattro sedici anni dall’ultimo trionfo. Klopp, diventando inoltre il primo allenatore tedesco ad aggiudicarsi il trofeo.

Protagonisti della giornata sono stati i legni delle porte. È stato per primo il Chelsea a baciare l’incrocio dei pali su calcio di punizione, mentre il Liverpool si è viste neutralizzate due occasioni da gol in un giro d’orologio, con i tiri di Dias e Robertson che gridano vendetta.
Se fosse stato un incontro di boxe, sarebbe stato il Liverpool ad uscirne vittorioso ai punti dai tempi regolamentari, con Thiago Alcantara e T. A. Arnold in grande spolvero. Tanta apprensione per Klopp, che perde Salah per infortunio, rischiando di affrontare il Real Madrid in finale di Champions, tra due settimane, senza la stella egiziana.

Nei tempi supplementari le due squadre non si risparmiano, con Tuchel che inserisce Azpilicueta e Loftus-Cheek, mentre Klopp risponde con l’innesto di Matip, Firmino e Tsimikas. La stanchezza e la paura di perderla fanno procedere la gara per inerzia verso i tiri di rigore.
La roulette russa degli undici metri porta alla mente l’equilibrio della finale di Carabao Cup, disputata a febbraio dalle due compagini. A differenza di qualche mese fa, Tuchel non bissa la scelta di sostituire Mendy per mettere in porta un portiere più adatto ai rigori come Kepa, scelta che non pagò perché proprio un errore del basco consegnò al Liverpool la League Cup.

Dagli undici metri segnano M. Alonso, Reece James, Barkley, Jorginho e Zyech per il Chelsea; Milner, T. Alcantara, Firmino, T. A. Arnold, Jota per il Liverpool. Sbagliano Azpilicueta, Mount e Manè, con il senegalese che cestina il match point, grazie alla parata del connazionale Mendy.
Ad oltranza è decisivo l’errore del 19 Blues, con Allison che neutralizza. Non si fa pregare Tsimikas, con il greco che si toglie una grande soddisfazione e regala a Klopp l’ennesimo trofeo sotto la guida dei Reds.

Ultime notizie