mercoledì, 25 Maggio 2022

Serie A, Napoli formato scudetto a Bergamo: dilaga l’Udinese. Vittorie per Fiorentina e Roma

Vittoria fondamentale per il Napoli che batte l'Atalanta 3-1 e continua a credere nel sogno scudetto. Successi di misura per Fiorentina e Roma contro Empoli e Sampdoria. L'Udinese schiaccia il Cagliari 5-1 grazie alla tripletta di Beto.

Da non perdere

Accantonata la delusione per l’eliminazione della Nazionale italiana dai Mondiali di Qatar 2022, è tempo di tuffarsi nell’ultima fase del campionato di serie A. Nel lunch match della 31esima giornata la Fiorentina ottiene il quarto risultato utile di fila battendo di misura l’Empoli. Il primo tempo termina sul risultato di 0 a 0, risultato bugiardo considerate le tante occasioni prodotte soprattutto dalla viola e il goal annullato a Di Francesco per un fallo di Pinamonti su Terraciano. Nella ripresa gli ospiti restano in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Luperto per somma di ammonizioni e la squadra di Italiano ne approfitta mettendo a segno al rete del vantaggio: al 58′ Biraghi calibra un cross perfetto in area sul quale Nico Gonzalez si avventa e di testa trafigge Vicario.

Alle 15:00 il Napoli ha espugnato il Gewiss Stadium di Bergamo ottenendo una vittoria fondamentale per continuare a credere nel sogno scudetto e mettere pressione al Milan, impegnato lunedì. Gli uomini di Spalletti si sono imposti 3 a 1 al termine di un match quasi sempre sotto il loro controllo. Il risultato si sblocca al 14′ quando Mertens viene travolto da Musso e l’arbitro assegna calcio di rigore trasformato poi da Lorenzo Insigne. Al 37′ Politano trova il raddoppio con una bella girata sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto dal numero 24 partenopeo. Nella ripresa prova a rientrare in gara la Dea con la rete di testa di De Roon ma all’81’ gli ospiti mettono in ghiaccio il risultato grazie alla rete di Elmas: contropiede condotto magistralmente da Lozano che vede l’inserimento del giocatore macedone, bravo a battere Musso da due passi. Terza vittoria consecutiva per il Napoli, sprofondano invece i nerazzurri, lontani ora dal piazzamento Champions.

Allo stesso orario scatenata l’Udinese che schiaccia il Cagliari con un sonoro 5 a 1 in rimonta che conferma un ottimo stato di forma dei friulani. Sono i sardi a portarsi in vantaggio con una bella conclusione di piatto di Joao Pedro al 32′. Da quel momento si scatena la rabbia dei padroni di casa che si portano sul 2 a 1 allo scadere della prima frazione con Becao che scaraventa in rete una palla vagante in area e poi con Beto che da rapace si avventa su un bel cross di Pereyra. Nella ripresa è ancora l’attaccante brasiliano a siglare il 3 a 1 e la doppietta personale. La quarta rete arriva al 59′ con Molina che, servito in profondità, vede Cragno fuori dai pali e si inventa un bellissimo pallonetto vincente. La tripletta di Beto, arrivata grazie ad un colpo di testa a portiere superato, chiude il match sul 5 a 1. All’82’ c’è ancora spazio per l’espulsione di Grassi per doppia ammonizione.

Alle 18:00, dopo il successo nel derby, la Roma vince 1 a 0 a Genova con la Sampdoria, scavalca Atalanta e Lazio e si porta al quinto posto in classifica. Nel primo tempo sono i giallorossi a condurre trovando anche la rete del vantaggio al 27′: azione corale che porta Zalewski al cross, Thorsby anticipa Abraham e Mkhitaryan approfitta della palla vagante in area per battere facilmente Audero. Al 38′ gli ospiti collezionano un’altra occasione clamorosa che nasce da un retropassaggio errato di Bereszynski che regala palla ad Abraham, l’attaccante inglese elude l’intervento dell’estremo difensore avversario ma non inquadra la porta. Accade poco nella ripresa con i giallorossi che gestiscono il risultato e costruiscono un’occasione nitida al 78′ quando Abraham che dal limite dell’area fa partire una conclusione che termina al lato dalla porta avversaria complice una deviazione della difesa blucerchiata.

Ultime notizie