sabato, 22 Gennaio 2022

Capo-Covid, per l’ultimo dell’anno festeggiamenti ridotti in tutto il mondo

Cancellazioni, restrizioni, niente feste e botti: da una parte all'altra del mondo, le celebrazioni saranno congelate da Omicron.

Da non perdere

Arrivati all’ultimo giorno del 2021, anche quest’anno il Capodanno sarà scandito dal Covid. Il 2022 inizierà a Kiribati mentre gli ultimi a salutare l’anno passato saranno i residenti delle Isole Samoa. Niente balli a Rio de Janeiro, niente celebrazioni a Trafalgar Square a Londra e niente spettacoli di luci sugli Champs Elysées. Cancellazioni, restrizioni e niente feste e botti: da una parte all’altra del mondo, le celebrazioni saranno congelate da Omicron.

A Sydney, il tradizionale spettacolo pirotecnico nel porto non è stato cancellato ma ci sarà un ingresso limitato. Il tradizionale brindisi a Trafalgar Square sarà invece deserto, il sindaco di Londra ha cancellato l’evento dopo il picco di contagi. Anche il Brasile non festeggerà in grande stile: quest’anno sulla famosa spiaggia di Copacabana sono stati cancellati anche i tradizionali fuochi d’artificio in mare. New York invece, ha confermato la festa a Times Square, ma con un limite di 15.000 persone vaccinate e con indosso la mascherina, un quarto dei presenti dell’anno scorso. La maggior parte delle feste sono state sospese anche a Los Angeles, una delle ultime grandi città a salutare l’anno nuovo, che ha annullato la partecipazione alla festa di Capodanno a Grand Park, anche se l’evento potrà essere visto online, come nel 2020. Il Vecchio Continente si prepara quindi ad un Capodanno sottotono: Parigi ha cancellato concerti e spettacoli e la tradizionale manifestazione sugli Champs Elysées, a Berlino non ci saranno raduni di più di 10 persone e non si potranno ammirare nemmeno i fuochi d’artificio alla Porta di Brandeburgo. Anche la festa di Capodanno di Hogmanay, un evento tradizionale di Edimburgo, è stata cancellata. Sono attese severe restrizioni, cancellazioni di celebrazioni e concerti anche in Belgio, Danimarca, Portogallo e Spagna, dove anche la festa sulle Ramblas di Barcellona sarà sospesa.

E in Italia? Anche il Belpaese si prepara a festeggiare il secondo Capodanno anticonvenzionale, fatto di divieti e restrizioni. Quest’anno da nord a sud, le piazze italiane rimarranno in silenzio. Niente feste, nessun evento particolare, niente balli in discoteca e niente fuochi d’artificio. Nonostante il Capodanno in zona rossa sia un ricordo lontano, servono ancora prudenza e rispetto delle limitazioni. Complici i contagi in ascesa degli ultimi giorni e le previsioni di peggioramento generico nelle prossime settimane, sembra che quest’anno ci sia poco per cui brindare.
Chi ha deciso di festeggiare l’arrivo del nuovo anno in un ristorante potrà se in possesso del “Super Green pass“, rilasciato ai vaccinati e a chi è guarito dal virus. Non c’è alcuna limitazione per il numero delle persone sedute al tavolo, ma quando ci si alza è obbligatorio indossare la mascherina. Chi, al contrario, preferisce fare il conto alla rovescia in casa è libero di invitare quante persone vuole. A differenza dello scorso anno, nessun coprifuoco, quindi spostamenti liberi nello stesso comune, tra comuni e regioni in zona bianca o zona gialla.

 

 

 

Ultime notizie