lunedì, 17 Gennaio 2022

Bangladesh, estremisti fanno chiudere spiaggia per sole donne

La richiesta di una spiaggia per sole donne era stata avanzata dopo la notizia di uno stupro di gruppo di una donna, proprio a Cox's Bazar.

Da non perdere

Le autorità del Bangladesh si sono piegate alle rimostranze degli islamici più intransigenti ed hanno annullato la decisione presa solo 24 ore prima di aprire una spiaggia per sole donne. Infatti, la sezione di spiaggia di 150 metri di Cox’s Bazar, città portuale e meta turistica sul Golfo del Bengala, riservata a donne e bambini è rimasta aperta solo per poche ore.

Sono state le donne a chiedere una sezione dedicata a loro in spiaggia perché si sentivano intimidite ed insicure in un luogo affollato“, ha detto Abu Sufian, un alto funzionario di Cox’s Bazar. Una richiesta sicuramente influenzata dalla notizia di uno stupro di gruppo di una donna proprio a Cox’s Bazar avvenuto la scorsa settimana. Come conseguenza, il passo indietro delle autorità ha scatenato caos sui social. Sono volate accuse al Governo per aver ceduto ai seguaci dell’Islam più estremisti che di recente hanno tenuto massicce manifestazioni per chiedere la segregazione di genere nei luoghi di lavoro e nelle fabbriche.

Un commentatore ha descritto la segregazione delle spiagge come “Talibistan”, riferendosi al gruppo islamista talebano che negli ultimi mesi ha messo a freno i diritti delle donne in Afghanistan. Il Bangladesh è un paese a maggioranza musulmana e in gran parte conservatore.

Ultime notizie