giovedì, 27 Gennaio 2022

La Cina contro Elon Musk: “I satelliti di Space X grave minaccia ai nostri astronauti”

Secondo la Cina, due satelliti della Space X di Elon Musk sarebbero quasi entrati in collisione con la stazione spaziale asiatica.

Da non perdere

Se pensavate che Star Wars fosse solo un film vi sbagliavate. È infatti in atto una vera e propria guerra spaziale tra Stati Uniti e Cina. Quest’ultima ha da poco accusato gli Stati Uniti di rappresentare una grave minaccia alla sicurezza dei suoi astronauti in quanto secondo Pechino, due satelliti della Space X di Elon Musk per poco non sono entrati in collisione con la stazione spaziale asiatica. L’episodio non è stato accolto bene dagli organi ufficiali cinesi, che a inizio dicembre si sono rivolti all’agenzia spaziale delle Nazioni Unite per denunciare due episodi avvenuti rispettivamente il 1 luglio e il 21 ottobre.

Da quanto si apprende, in queste due date la stazione spaziale cinese Tiangong ha dovuto compiere delle difficili manovre per evitare uno potenziale scontro. Il Ministero degli Esteri cinese quindi ora chiede agli Stati Uniti di comportarsi “in maniera responsabile” nello spazio esterno. Ancora in silenzio stampa Elon Musk, che alle accuse non ha replicato, creando un certo malcontento tra gli utenti del web cinesi, ora scatenati contro l’imprenditore sudafricano. Una mossa non molto saggia da parte di Musk, che con il brand Tesla vende circa un quarto della sua produzione in Cina.

Ultime notizie