martedì, 25 Gennaio 2022

Serie A, Lazio-Genoa apre la 18esima giornata. Chiude e il big match Milan-Napoli: il programma del weekend

Tra clima natalizio e voci di mercato, la 18esima giornata di Serie A si aprirà alle 18:30 di questo venerdì con Lazio-Genoa: grande attesa per Atalanta-Roma e Milan-Napoli.

Da non perdere

La 18esima giornata di Serie A, la penultima del girone di andata e dell’anno 2021, ha inizio in quel di Roma in un freddo venerdì pomeriggio, con l’anticipo Lazio-Genoa: Maurizio Sarri vorrà festeggiare il prolungamento del contratto fino al 2025 conquistando i tre punti, in un periodo caratterizzato da tante voci, tra cui quelle di mercato che accostano Luis Alberto alla Juventus in un possibile scambio con Arthur. Il numero 10 biancoceleste non è mai entrato a pieno negli schemi di mister Sarri e potrebbe cambiare casacca durante la sessione di mercato invernale che si aprirà tra un paio di settimane, rimanendo in Serie A e abbracciando i colori bianconeri nella squadra piemontese, mentre farebbe il percorso inverso il centrocampista brasiliano ex Barcellona, anche lui fuori dal progetto del proprio tecnico, Massimiliano Allegri, e che tramite il proprio agente ha già fatto sapere alla società torinese di essere scontento e di voler cambiare aria per poter trovare più spazio altrove e garantirsi la qualificazione al Mondiale in Qatar del 2022 con la Nazionale verdeoro.

Per quanto riguarda invece il Genoa, Andriy Shevchenko cercherà in ogni modo di conquistare il primo punto stagionale alla guida della compagine ligure fermando la Lazio allo Stadio Olimpico, dopo la vittoria di misura in Coppa Italia contro la Salernitana che, oltre a dare morale ai giocatori, ha permesso al Genoa di accedere agli ottavi di finale della competizione nazionale dove affronterà il Milan, non proprio una partita qualunque per il tecnico ucraino che con i colori rossoneri ha scritto un pezzo della storia del calcio. Alle 20:45 di venerdì, la Salernitana ultima in classifica ospiterà l’Inter capolista: mentre i nerazzurri godono di un gran momento di forma che ha permesso loro il doppio sorpasso in classifica a Napoli e Milan e perseguono l’imminente obiettivo di laurearsi campioni d’inverno di Serie A, la compagine campana sta rischiando seriamente l’esclusione dal campionato nel bel mezzo della stagione a causa della mancata cessione del club. I granata, che non possono più essere di proprietà di Claudio Lotito, dovranno essere ceduti entro il 31 dicembre, con una possibile ma non assicurata proroga del tempo limite di ulteriori 45 giorni, ma ad oggi non sono ancora pervenute offerte ufficiali: in caso di mancata cessione della società, la Salernitana verrebbe esclusa dal campionato già in corso.

Alle ore 15:00 di sabato, la Roma di José Mourinho si presenterà a Bergamo per cercare di fermare la striscia di vittorie dell’Atalanta: la Dea ha trovato il successo nelle ultime 6 partite giocate in Serie A e non ha alcuna intenzione di fermarsi, mai come quest’anno sembra possibile perseguire il sogno scudetto per i ragazzi di Gian Piero Gasperini. Alle 18:00 sarà la volta di Bologna-Juventus: la squadra di Siniša Mihajlović è reduce da due sconfitte consecutive con Fiorentina e Torino, mentre la Juventus è stata fermata dal Venezia sul campo del Pierluigi Penzo, vedendo la zona Champions allontanarsi sempre più. Il sabato sera sarà dedicato alla sfida salvezza tra Cagliari e Udinese: i sardi vengono da un successo in Coppa Italia contro il Cittadella, ma la vittoria in campionato manca addirittura da due mesi; sulla panchina dell’Udinese è stato confermato Gabriele Cioffi, che inizialmente avrebbe dovuto sostituire l’esonerato Gotti soltanto nel match a San Siro contro il Milan, ma dopo l’ottima prestazione dimostrata dai bianconeri, che hanno sfiorato la vittoria strappata solo dal meraviglioso gol di Ibrahimović nei minuti finali, la società ha deciso di proseguire con il tecnico fiorentino.

La domenica di Serie A si apre con Fiorentina-Sassuolo all’ora di pranzo: due squadre in grande forma, che inseguono fermamente l’obiettivo della qualificazione in Europa League e che daranno senza dubbio vita ad una partita che regalerà non poco spettacolo. Alle 15:00 si gioca Spezia-Empoli: i padroni di casa hanno incassato ben 11 sconfitte in 17 partite giocate, senza tener conto anche della disfatta interna con il Lecce che è costata loro l’eliminazione dalla Coppa Italia, ma sono ancora fuori dalla zona retrocessione, mentre gli ospiti sono in grande forma, reduci dalle vittorie in trasferta a Napoli e Verona valide per il campionato e per la Coppa Italia e sono imbattuti da un mese. Alle 18:00 si gioca Sampdoria-Venezia, che cercheranno entrambe di allontanarsi ulteriormente dalla zona retrocessione, e Torino-Hellas Verona, due squadre divise da un solo punto in classifica e che permetterà all’allenatore granata, Ivan Jurić, di affrontare il suo recente passato.

Chiude la giornata Milan-Napoli: per mesi hanno comandato la classifica, spesso a pari punti, facendo sembrare la corsa scudetto una gara a due, ma i recenti stop subiti da entrambe le compagini hanno permesso alle inseguitrici di riaprire il campionato e all’Inter di andare in testa alla classifica. Entrambe le squadre hanno recentemente perso un difensore: il Milan non rivedrà più in campo Simon Kjær in questa stagione a causa della rottura del legamento crociato anteriore, i partenopei invece hanno appena ufficializzato la cessione di Kostas Manolas, che all’età di 30 anni ha spinto per tornare nella sua patria, la Grecia, e ha riabbracciato i colori dell’Olympiacos, squadra in cui giocava prima del suo approdo in Italia. Spaventano i tifosi napoletani le parole dell’agente di Lorenzo Insigne, il quale ha dichiarato che c’è grande distanza con la società per il rinnovo del contratto del capitano azzurro, attualmente in scadenza, e si accoglieranno le offerte che arriveranno dall’estero per il suo trasferimento fin da questo gennaio.

Ultime notizie