mercoledì, 8 Dicembre 2021

Covid Bulgaria, proteste dei ristoratori contro obbligo Green Pass: calo del fatturato

In Bulgaria sono in corso proteste da parte di ristoratori contrari all'obbligo del Green Pass. Vaccinato solo il 25 per cento della popolazione. Calo di oltre l'80 per cento del fatturato; possibile lockdown.

Da non perdere

Nelle piazze di Sofia (Bulgaria) sono in corso manifestazioni contro l’introduzione dell’obbligo di Green Pass per i clienti di ristoranti, bar, locali di divertimento ed altri.

Migliaia i partecipanti del settore della ristorazione e del turismo che a detta degli organizzatori della protesta, sono contrari al modo frettoloso in cui il governo ha introdotto l’obbligo della certificazione verde. La realtà è che in Bulgaria solo il 25 per cento della popolazione è vaccinata e per questo i ristoratori hanno registrato un calo di oltre l’80 per cento del fatturato; le Autorità di Sofia per la crescente diffusione del Covid, non escludono l’introduzione del lockdown nel paese, inizialmente parziale soltanto per le persone non vaccinate se l’incidenza dovesse raggiungere la cifra di oltre mille contagiati ogni 100mila abitanti.

Ultime notizie