mercoledì, 8 Dicembre 2021

Cacciatore spara alla lepre, centrati padre e figlioletto di 4 mesi

Un papà stava passeggiando col bimbo in braccio nei dintorni di casa, i due sono stati raggiunti dai pallini esplosi da un cacciatore, impegnato in una battuta con un amico. I due hanno cercato di dileguarsi.

Da non perdere

Tragedia sfiorata a Fossalta di Piave, nel Veneziano, al confine con Monastier di Treviso. Domenica pomeriggio un cacciatore ha sparato per colpire una lepre, ma in realtà i colpi hanno raggiunto un padre con il figlio di quattro mesi in braccio che passeggiavano nel giardino della loro abitazione. L’uomo ha riportato ferite superficiali a naso e zigomo mentre il piccolo ha subito una piccola escoriazione al petto. La zona è regolarmente frequentata da cacciatori, ma quello che ha aperto il fuoco contro padre e figlioletto, impegnato in una battuta con un amico, era verosimilmente troppo vicino alle abitazioni, al di sotto dei limiti imposti dalla legge. I due, quando hanno capito di averla fatta grossa, hanno tentato di dileguarsi senza nemmeno sincerarsi delle condizioni di salute dei feriti, almeno secondo quanto raccontato dal padre. L’accertamento dei fatti spetta ora ai Carabinieri, intervenuti sul posto, chiamati dai genitori terrorizzati del piccolo anche lui spaventatissimo. La coppia ha già fatto sapere di essersi rivolta a un legale.

Ultime notizie