martedì, 19 Ottobre 2021

Incidente sul lavoro, scivola all’indietro e sbatte la testa: operaio 48enne muore in cantiere

Ancora un altro incidente sul lavoro è avvenuto questa mattina: la vittima è un operaio macedone di 48 anni morto tragicamente in un cantiere edile.

Da non perdere

Ennesima tragedia sul lavoro, dopo quella dell’operaio deceduto oggi ad Alessandria, un uomo di 48 anni di origini macedone ha perso la vita su un cantiere edile questa mattina verso le ore 11:00, a Caerano San Marco, in provincia di Treviso. L’esatta dinamica dell’incidente non è ancora del tutto chiara, ma pare che l’operaio sia scivolato mentre ultimava dei lavori esterni all’edificio in cui si stava adoperando, lavorando al getto di un muretto interrato che stavano armando. Cadendo all’indietro, l’uomo avrebbe sbattuto la testa su un fusto che dovrebbe avergli provocato un trauma cranico risultato fatale.

“È una vicenda triste, non ho parole – il cordoglio espresso dal sindaco di Caerano San Marco, Giovanni Precoma -. Uno dei tanti incidenti sul lavoro degli ultimi tempi e una tragica fatalità. Sembra si fosse portato il fusto per salirci sopra e lavorare sui pannelli, se non ci fosse stato forse non avrebbe preso quel colpo”, conclude il primo cittadino. L’operaio 48enne viveva con la propria famiglia a Paderno del Grappa e lascia moglie e figli.

Ultime notizie