domenica, 17 Ottobre 2021

Prosegue il MEI a Faenza, domani con numerosi appuntamenti e i live di Irene Grandi e Francesco Bianconi dei Baustelle!

Aumentano le adesioni all’appello per lo Sciopero della Musica lanciato dal MEI e da StaGe! In programma sabato 2 ottobre alle 22 sul palco del MEI

Da non perdere

Il MEI 2021 – Meeting delle Etichette Indipendenti, giunto alla sua ventiseiesima edizione ideata e coordinata da Giordano Sangiorgi, si riconferma la più importante rassegna della musica indipendente italiana. Per tre giorni il 1°, 2 e 3 ottobre la città di Faenza sarà teatro di concerti, forum, convegni, fiere e mostre nelle principali piazze, teatri e palazzi e palchi faentini. L’edizione di quest’anno è dedicata a RINO GAETANO, a 40 anni dalla sua scomparsa

Dopo l’apertura oggi con la mostra di Patrick Zaki per tre giorni alla Galleria della Molinella, il premio a Luca Carboni e l’Omaggio a Rino Gaetano si prosegue SABATO 2 OTTOBRE con  una giornata ricca di eventi e premiazioni. Attesissimi dalle ore 19:00 i live in Piazza del Popolo di IRENE GRANDI, la NCCP – NUOVA COMPAGNIA DI CANTO POPOLARE (premio alla carriera e il premio come miglior gruppo italiano di musica popolare), AMERIGO VERARDI (Miglior Artista Indipendente dell’Anno), cmqmartina (Miglior Artista Indipendente Giovane dell’Anno), VV, GIUSE THE LIZIA, LORENZO KRUGER (Miglior Artista Romagnolo 2021), STILL LIFE, INNOCENTE, MADDALENA, DELLAI, MAGENTA#9, GIULIA MARINELLI, MARCO SENTIERI, VVConsegna Premio Italiano Videoclip Indipendente a Musica Leggerissima di COLAPESCE E DIMARTINO per la regia di Zavvo Nicolosi e Ground’s Oranges e Miglior Live Di Sempre agli ZEN CIRCUSTarghe AudioCoop e AFI a Sulle Strade della Musica di Rai Isoradio e Premio Speciale Targa Mei Musicletter a BAULI IN PIAZZA come “Migliore iniziativa sociale a sostegno della musica e dello spettacolo”.

Nel corso della serata si terrà uno SCIOPERO DELLA MUSICA con 15 minuti di silenzio sul palco, un gesto a sostegno del settore musicale che merita di ripartire con concerti al 100% di capienza. Durante la serata al Teatro Masini e Piazza Nenni si terrà la finale del “PREMIO DEI PREMI”, ideato e diretto da Enrico Deregibus e Giordano Sangiorgi, che come ogni anno vuole valorizzare i migliori talenti della canzone d’autore provenienti dai concorsi dedicati ai cantautori scomparsi da tutta Italia. Ospite della serata sarà FRANCESCO BIANCONI, leader dei Baustelle, scrittore, autore di canzoni per vari artisti, premiato per l’esordio singolo con “Forever”.  Dalle 19 si terrà la finale e la premiazione del contest “RiarrangiaRiz”.  La giuria insieme alla Fondazione Ortolani, decreterà il vincitore tra i tre giovani talenti finalisti che hanno riarrangiato i brani di Riz Ortolani.  Saranno conferiti i premi AudioCoop e Afi ai migliori progetti musicali produttivi e artistici. Tra gli ospiti: FRANCESCO BIANCONI (BAUSTELLE), ANDREA CHIMENTI, CLAVER GOLD, DONELLA DEL MONACO, EDOARDO DE ANGELIS, LORENZO KRUGER, BLINDUR. Chiude ROBERTA GIALLO con Canzoni Da Museo.

Nel corso della giornata invece si parte dall’inaugurazione al Palazzo delle Esposizioni alle ore 10:00 della Fiera Del Disco delle Etichette Discografiche Indipendenti, dei Promoter, dell’Editoria, del Fumetto, delle Figurine e tanto altro, con concerti, presentazioni, firmacopie, progetti in uscita esclusiva a tiratura limitata. Alla Galleria della Molinella invece si terranno mostre, incontri, convegni, presentazioni e workshop: verrà presentata la NAIA, la Nazionale Artisti Indipendenti Associati e si preparerà alla prima partita di beneficenza per il periodo delle Festività Natalizie. Verranno assegnati i premi del PIVI – Premio Italiano Videoclip Indipendente. Seguirà l’Assemblea del Coordinamento StaGe! e Indies con gli interventi di tutti gli operatori sul futuro del settore: ospiti con interventi e talk gli artisti PIOTTA, HER, RENATO MARENGO e ENRICO CAPUANO. Verrà anche presentata la CARTA DEI SERVIZI a supporto di autori ed editori, produttori, artisti, interpreti ed esecutori a cura di AudioCoop, Rete dei Festival, AIA – Associazione Italiana Artisti, Esibirsi, Siedas, Music Day, Terapia Artistica Intensiva e altri operatori del settore e seguirà l’Intervento di Musplan e RadUni per un nuovo progetto. Editrice Zona lancia il contest di saggistica musicale CONTEX, che premierà con la pubblicazione tre saggi inediti a tema musicale. Rita Zappador presenterà Imarts per gli Indipendenti. Segue l’intervento del Presidente dell’AFI Sergio Cerruti e del Vice Presidente di AudioCoop, Luca Fornari per la presentazione di un’indagine sul settore della musica Indipendente a cura di Deloitte. Ancora premiazioni! Sarà premiata con la Targa AudioCoop l’etichetta Isola Tobia Label per la compilation omaggio a Rino Gaetano e sarà premiato il programma di Rai Isoradio “Sulle Strade della Musica” con Max Locafaro e Elena Carbonari. In seguito anche la premiazione dei i vincitori di Mozart… e tu?, i vincitori del contest La Musica è Lavoro e verrà conferito il Premio It-Folk per i 40 anni di carriera a Enrico Capuano e la sua Tamurriata Rock.

Dalle Ore 14:00 sul Palco Giovani in Piazza della Libertà si esibiranno i migliori giovani talenti emergenti italiani del mondo indie, pop, rock, canzone d’autore, trap, folk, rap, hip hop, jazz, world, elettronica e tanti altri generi e stili provenienti dal circuito della rete dei festival e dei contest, che in quindici anni di attività hanno scoperto tra i più importanti artisti italiani oggi di successo.

Alle ore 15:00 alla Sala Gialla del Comune di Faenza, il workshop con artisti emergenti della Regione Emilia Romagna e aperto a tutti a cura del MEI con PIOTTA, HER, RENATO MARENGO, RICCARDO DE STEFANO, GIORDANO SANGIORGI e ENRICO CAPUANO e altri artisti. Saranno presenti gli artisti emergenti Emiliano Romagnoli selezionati per il Progetto di Produzione Musicale con la Legge sulla Musica della Regione Emila Romagna: Sunbernardo, Emìsurela, Ognibene, Principe, Ecofibra e Radio Londra. Inoltre sarà presente Caveja. Aperto a tutti gli artisti emergenti

Dalle 15:00 al Palazzo delle Esposizioni:Gianluca Sturmann illustratore, disegnatore del Fumetto Card. #11 dedicata a Marcella Di Folco, storica bandiera delle battaglie per i diritti civili, in particolare del movimento LGBT+ firma copie della figurina e materiale in vendita realizzato da Sturmann. Alle ore 15:00 alla Galleria della Molinella si terrà il Convegno Voci per Patrick con ospite ROY PACI e sarà possibile vedere la Mostra con i 10 poster vincitori di “FREE PATRICK ZAKI: PRISONER OF CONSCIENCE” con interventi di artisti e operatori del settore con set acustici di BLINDURH.E.R. e ALLAFINEGUGLIELMOAlle 16:30 al Palazzo delle Esposizioni RENATO MARENGO e Fausta Vetere presentano il libro “Napule’s Power”. Sarà assegnato il Premio alla Carriera al giornalista, scrittore e produttore Renato Marengo. Segue il firmacopie di AVINCOLA, con la sua figurina solidale Fan Forever Card #8.  Dalle ore 18 :00 alla Galleria della Molinella David Marte presenta il suo nuovo libro “Parole di Baustelle”, commento alle canzoni dei Baustelle e in seguito il giornalista Riccardo De Stefano premia Iosonouncane, miglior disco dell’anno. E tanti altri appuntamenti si snoderanno durante la giornata come l’apertura del Forum del Giornalismo Musicale nel Salone del Consiglio Comunale di Faenza in Piazza del Popolo. La giornata si concluderà dalle ore 24:00 con Dj Set ai Pub del Centro Storico e Monte Brullo con Dj Mag.

Tutto il resto del programma di domenica 3 ottobre suhttp://meiweb.it/2021/09/02/annunciato-il-programma-con-i-primi-appuntamenti-del-mei-2021-che-si-terra-l1-il-2-e-il-3-ottobre-a-faenza-ravenna-ledizione-di-quest-anno-e-dedicata-a-rino-gaetano-a-40-anni-dalla-scompars-2/ con Giovanni Lindo Ferretti, Maurizio Mastrini, Alvio Focaccia, la Banda di Tolentino, Federico Calcagno & The Dolphians, Nuvolari e tanti altri.

Sabato 2 ottobre al MEI di Faenza alle ore 22 si terrà uno Sciopero della Musica di 15 minuti sul Palco del MEI: aumentano le adesioni all’appello lanciato dal Meeting Etichette Indipendenti e patrocinato dal Coordinamento StaGe! (meiweb.it/2021/09/29/sciopero-della-musica-al-mei-di-faenza-sabato-2-ottobre-con-15-minuti-di-silenzio/).

 Aumentano le adesioni all’appello per lo Sciopero della Musica lanciato dal MEI e di StaGe! Ad oggi infatti interverranno: Giordano Sangiorgi (MEI), Luca Fornari (ATCL), Sergio Cerruti (AFI), Marco Mori (AudioCoop), Silvia Comand (Bauli in Piazza), Claudia Barcellona (Terapia Artistica Intensiva), Luca D’Ambrosio (Musicletter), Enrico Capuano (World Music Italy), Giuseppe Marasco (It Folk), Renato Marengo (AIA), Piotta (La Squadra per la Musica), Fabio Dell’Aversana (Siedas), Carlo Pescatore (Obis), Michele Moretti (Silb),  Max Monti (Sils), Michele Lionello (Voci per la Liberta’), Roberto Grossi (Rete dei Festival), Giuliano Biasin (Esibirsi), Francesco Pozone (Music Day), Claudio Formisano (Cafim), Favide Dose (LazioSound), Riccardo De Stefano (Exit Well), Enrico Spada (OAPlus), Walter Giacovelli (Musplan), Enrico Schleifer (RadUni), Giorgio Zanolini (Tavolo Permanente Bande Musicali), Paolo Damiani (Teatro dell’Ascolto – Jazz) e tantissime etichette discografiche indipendenti, artisti e festival in via di definizione tra le quali Maninalto!, Musica Lavica Records,  Dischi Soviet, Italy Sona, Blonde Records e tantissimi altri. Molte testate hanno segnalato l’appello. Per le adesioni scrivere a: [email protected]

«Sciopero della Musica con 15 minuti di silenzio della Musica al MEI di Faenza sabato 2 ottobre – annuncia Giordano Sangiorgi, patron del MEI – È indispensabile per questo settore, se non si riesce a ripartire dal 1° ottobre, all’aperto e al chiuso, con il 100% di capienza e senza distanziamento con il Green Pass, almeno ripartire entro e non oltre ottobre, così come è indispensabile entrare in modo chiaro e diretto nell’ambito dei sostegni del Fondo Unico per lo Spettacolo futuro e degli attuali bandi per il PNRR legati all’Innovazione Digitale e ad altre opportunità come il Turismo. È necessario avere maggiore spazio sui media del servizio pubblico della Rai e sui grandi media per potere fare ottenere più diritti alla musica indipendente ed emergente  con maggiore rotazione dei brani così come è urgente attuare un piano di rinnovamento dei luoghi della musica e di forte sostegno a una rete che metta insieme tutta la filiera dello scouting e dell’innovazione italiana che rischia di scomparire e di finire tutta in mano straniere, sia per quanto riguarda il disco, il digitale e il live. All’estero tantissimi paesi hanno riaperto al 100% senza alcun distanziamento e gli altri hanno fissato una data certa per la riapertura. L’Italia si metta subito al passo con questi paesi. Confidiamo che il Governo e la politica facciano la loro parte altrimenti il rischio, come hanno segnalato anche le associazioni più importanti della musica, sostenute dai Big, è di morte sicura per tutto l’intero settore degli indipendenti ed emergenti. Se così non fosse ci vedremmo costretti sabato 2 ottobre in occasione del MEI di Faenza ad attuare insieme agli artisti coinvolti uno Sciopero della Musica di almeno 15 minuti di silenzio, per ricordare tutte le imprese e i lavoratori che hanno chiuso e quelli oggi ancora fermi, che sensibilizzi il Governo e il Pubblico presente insieme agli Artisti e a tutta la Filiera del Settore. Lo faremo in una forma simbolica silenziando tutta la musica della manifestazione per 15 minuti terminando con un minuto di assoluto silenzio per tutti gli artisti, le maestranze, gli organizzatori, i booking, le agenzie e i locali che hanno perso il proprio lavoro o hanno dovuto cambiare impego a causa di questa pandemia e, soprattutto, per delle scelte che non lasciano ancora oggi intravedere la luce in fondo al tunnel!» – conclude Giordano Sangiorgi, patron del MEI e tra i portavoce di StaGe!.

Dopo le incertezze di questi giorni: questo è quello che si preannuncia e che annunciano gli operatori riuniti nel Coordinamento StaGe!, che rappresenta oltre 100 associazioni della filiera della musica indipendente ed emergente, dopo l’appello per un super aiuto lanciato al Presidente Draghi e al Governo qualche giorno fa in un documento siglato da tutta la filiera della musica indipendente ed emergente fatta di piccole, medie e microimprese, cooperative, associazioni e free lance tutti uniti e che rischiano, a fronte dei lauti guadagni che stanno facendo con la pandemia le multinazionali, una chiusura totale, che pare sia rimasto ancora del tutto inascoltato.

Ultime notizie