venerdì, 22 Ottobre 2021

Viterbo, ennesimo femminicidio: spara alla moglie e si suicida davanti alla figlia

Il 65enne ha spettato che la moglie tornasse a casa prima di spararle con un fucile. L'uomo si è poi tolto la vita davanti ad una delle sue figlie.

Da non perdere

Continua l’emergenza femminicidi. Ieri sera a Castel Sant’Elia, nel Viterbese, un uomo di 65 anni ha ucciso la moglie sparandole con un fucile per poi togliersi la vita davanti alla figlia. Non è ancora chiaro il movente del femminicidio-suicidio, ma sembra che la coppia stesse per separarsi.

Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo, C.P., ha atteso che la moglie tornasse a casa, nel quartiere Rio Vicano in località Pianavella, e le avrebbe sparato appena varcata la soglia di casa, davanti ad una delle figlie che ha assistito alla tragedia. I due coniugi erano ex pastori proprietari di pecore e terreni che avevano acquistato una tabaccheria a Nepi con la vendita degli appezzamenti e del bestiame.

Ultime notizie