mercoledì, 20 Ottobre 2021

Napoli, controlli alla movida nel centro storico: 21enne denunciato con un tirapugni

Pomeriggio e notte di controlli nel centro storico di Napoli, rilevate numerosi violazioni delle norme anti Covid da parte di alcuni locali. In serata la denuncia di un giovane 21enne napoletano per possesso di oggetti atti ad offendere e lesioni personali.

Da non perdere

Nell’ambito del controllo territoriale, al fine di vigilare sul rispetto delle normative anti Covid, ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Decumani hanno effettuato sopralluoghi nel centro storico in particolare in largo San Giovanni Maggiore Pignatelli, largo Girolamo Giusso, largo Banchi Nuovi, via Carrozzieri a Monteoliveto e in Calata Trinità Maggiore.

Le operazioni si sono concluse con 63 persone identificate, di cui 9 sanzionate per inottemperanza alle misure anti Covid-19; il controllo di 7 esercizi commerciali due di questi,in via dei Carrozzieri a Monteoliveto, sanzionati per aver somministrato bevande alcoliche a persone non sedute ai tavoli e uno in Calata Trinità Maggiore multato per aver servito bevande alcoliche al banco ad un minore. Per i tre locali oltre la sanzione pecuniaria è disposta la chiusura per un giorno.

Durante i controlli serali gli agenti sono stati avvicinati da un gruppo di giovani in largo San Giovanni Maggiore a Pignatelli, che gli ha segnalato un episodio di violenza accaduto poco prima in Vico Foglie a Santa Chiara: un giovane armato di tirapugni avrebbe colpito un ragazzo.

Poco dopo l’aggressore, un napoletano di 21 anni, trovato in possesso del tirapugni, è stato bloccato e denunciato per possesso di oggetti atti ad offendere e lesioni personali.

Ultime notizie