martedì, 19 Ottobre 2021

Chef Colonna a Draghi: “A che serve un coprifuoco alle 23 se poi il ristorante è chiuso?”

Lo chef Antonello Colonna ha commentato il prossimo decreto del 24 maggio per lo spostamento del coprifuoco dalle 22 alle 23 e la possibilità di tenere aperti i ristoranti all'interno anche dopo le 18 senza dover aspettare il primo giugno

Da non perdere

Lo chef dell’Open Colonna di Milano, Antonello Colonna ha commentato il prossimo decreto del 24 maggio per lo spostamento del coprifuoco dalle 22 alle 23 e la possibilità di tenere aperti i ristoranti all’interno anche dopo le 18 senza dover aspettare il primo giugno dicendo: “A che serve un coprifuoco alle 23 o anche più tardi se poi il ristorante è chiuso?”.

“Vorrei un po’ di coerenza: se dobbiamo essere europeisti, non dobbiamo esserlo soltanto con i colori del semaforo attribuiti ai vari cibi del nostro agroalimentare. Ma dobbiamo esserlo a maggior ragione con le politiche per la ripresa economica. – Non mi spiego perché nel weekend abbiamo potuto assistere a scene di spiagge e stabilimenti pieni mentre nei ristoranti si va con il contagocce”.

La ristorazione è il motore economico principale del turismo, e nonostante ciò resta una delle categorie con ancora troppi vincoli, senza contare il maltempo dell’ultimo periodo che ha disincentivato molte cene all’aperto.

Ultime notizie