martedì, 26 Ottobre 2021

Mille miglia, si parte da Brescia il 16 giugno: quasi 400 auto d’epoca in gara

Le vetture d'epoca attraverseranno l'Italia per la tradizionale gara storica che vedrà alcune novità: dalla sostenibilità ambientale alle tecnologie future per le auto.

Da non perdere

Oggi, 12 maggio, gli organizzatori della corsa d’auto d’epoca “più bella del mondo” hanno ufficializzato la partenza da Brescia delle 375 auto ammesse in gara, oltre ad alcuni esemplari di particolare pregio iscritti in Lista Speciale. La partenza è prevista per il prossimo 16 giugno con ritorno sabato 19. L’itinerario della gara prevede di attraversare oltre 200 comuni in due giornate. Quest’anno la Mille Miglia, per la prima volta nella storia, vedrà un percorso antiorario rispetto alle precedenti edizioni della corsa di velocità disputata tra il 1927 e il 1957: si procederà, infatti, sul versante tirrenico costeggiando  Roma, invece al ritorno si percorrerà l’altro versante della Penisola, con tradizionali tappe ad Arezzo, Bologna, Modena e Verona.

Crossing the future” è il titolo dell’evento, claim che racchiude l’anima tradizionale della gara abbracciando anche l’aspetto dell’innovazione e sperimentazione.

Mille Miglia è sempre stata una finestra sul futuro dell’automobile“, ha spiegato in una conferenza via web Alberto Piantoni, amministratore delegato di 1000 Miglia Srl, “Oggi vogliamo riportare in vita lo stesso spirito e l’audacia di quegli anni per rispondere alle sfide che caratterizzano la mobilità e il mondo di oggi, a partire proprio dal tema della sostenibilità. Lo abbiamo fatto, per esempio, con l’introduzione delle auto elettriche della 1000 Miglia Green“.

Terza edizione per il Green Talk, tavola rotonda organizzata da 1000 Miglia e Fondazione Symbola e dedicata al tema della mobilità sostenibile. “Durante il Green Talk faremo il punto sulle sfide che l’industria dell’automotive, a partire proprio dalla città di Brescia, un distretto importante per questo settore, si appresta ad affrontare – racconta nuovamente Piantoni – Si parlerà non solo di auto, ma anche di smart city e delle tecnologie del futuro che impatteranno sul nostro modo di vivere“.

Ultime notizie