domenica, 26 Settembre 2021

Firenze, morte Astori: il medico Galanti condannato a un anno

Il dottore diede l'idoneità all'attività agonistica del capitano della Fiorentina in due visite. Condannato al risarcimento danni per un ammontare complessivo di un milione e novantamila euro

Da non perdere

Il Tribunale di Firenze ha condannato ad un anno di reclusione il professor Giorgio Galanti, unico incriminato della morte di Davide Astori, il giocatore deceduto a causa di un arresto cardiaco il 4 marzo del 2018 mentre era in ritiro con la Fiorentina in albergo a Udine.

Il dottore diede l’idoneità all’attività agonistica del capitano in due visite, effettuate nel luglio del 2016 e nel luglio del 2017, non cogliendo alcune anomalie nelle prove da sforzo.
Avvisaglie che secondo il pm Antonino Nastasi avrebbero portato alla scoperta della malattia, la cardiomiopatia aritmogena, di cui soffriva senza saperlo il calciatore.

Galanti è stato anche condannato al pagamento di una provvisionale per il risarcimento danni per un ammontare complessivo di un milione e novantamila euro di cui 250mila a favore della compagna del calciatore, Francesca Fioretti, 240mila per la figlia Vittoria, i restanti 600mila per i genitori del capitano viola, Renato e Giovanna, e per i fratelli Marco e Bruno.

La motivazione della sentenza saranno depositate entro 90 giorni. Galanti non era in aula al momento della lettura della sentenza, presente invece la compagna di Astori, Francesca Fioretti.

Ultime notizie