lunedì, 27 Settembre 2021

Crisi Alitalia, congelati gli stipendi di aprile. L’azienda: “Aspettiamo gli indennizzi del governo”

Da non perdere

Alitalia rimanda nuovamente il pagamento degli stipendi di aprile. “Gentili colleghi e colleghe, desideriamo informarvi che procederemo con i pagamenti degli stipendi non appena ci saranno erogati gli indennizzi previsti a sostegno dell’emergenza covid 19”. È quanto scritto nella lettera dei tre commissari straordinari della compagnia italiana Gabriele Fava, Giuseppe Leogrande e Daniele Santosuosso.

Pochi giorni fa, il Governo ha stanziato cinquanta milioni di euro proprio per salvare gli stipendi dei dipendenti, misura provvisoria in attesa di un accordo con l’Europa sulla nuova compagnia denominata ITA.

La FNTA – Federazione Nazionale Trasporto Aereo, in rappresentanza dei piloti e degli assistenti di volo, esprime forte preoccupazione e “indignazione per l’ennesimo mancato pagamento degli stipendi alle consuete scadenze”, si legge in una nota.

Insieme ad Anpac – Associazione Nazionale Professionale Aviazione Civile, AnpavAssociazione Nazionale Professionale Assistenti di Volo, Fnta sottolinea che “la situazione dei lavoratori di Alitalia, già precaria e drammatica per la mancanza di visibilità sulla concreta realizzabilità dell’annunciato progetto di rilancio, non può essere ulteriormente aggravata dalla mancanza di certezze sui pagamenti delle retribuzioni”.

“Chiediamo con forza ai ministri in indirizzo di procedere con immediatezza all’invio delle risorse finanziarie alla procedura Commissariale, per rendere possibile il tempestivo pagamento delle retribuzioni”, scrive ancora Fnta in una comunicazione inviata al Ministero dell’Economia e al Ministero per lo Sviluppo economico.

Ultime notizie