venerdì, 14 Maggio 2021

Venezia, Collezione Guggenheim riapre con l’omaggio ai 1600 anni della città

Riapre la Collezione Guggenheim per celebrare i 1600 anni di Venezia. E' museo d'arte europea più importante d'Italia.

Da non perdere

“Mi sono dedicata interamente alla mia collezione. Una collezione è impegnativa. Ma è quello che desideravo e ne ho fatto il lavoro di una vita. Io non sono una collezionista. Io sono un museo”. Le parole di Peggy Guggenheim riecheggiano ancora oggi. Le sue frasi sono un velo di speranza in questo periodo difficile sulla pagina del Museo.

In questi giorni, infatti, è programmata la riapertura a Venezia di mostre e musei. Con Palazzo Ducale e il Museo Correr, dopo la chiusura forzata a causa della pandemia.

Karole P.B. Vail, direttrice della Collezione Peggy Guggenheim, sta concludendo i preparativi per aprire al pubblico dal 28 Aprile la mostra. Chiunque potrà ammirare i capolavori della collezione Peggy Guggenheim, il museo d’arte europea e americana più importanti in Italia del XX secolo.

È in programma lo stesso giorno, l’apertura delle Galleria dell’Accademia.

Si spalancano così i cancelli di Palazzo Venier dei Leoni, dal mercoledì al lunedì, dalle 10 alle 18. La prenotazione avverrà online, ed è obbligatoria: saranno contingentati gli ingressi per fasce orarie nel rispetto delle direttive per il contenimento del virus.

“Siamo tutti provati ma dobbiamo essere uniti e far capire che i musei fanno parte del tessuto sociale della città, della nostra identità” la direttrice continua: “Siamo entusiasti di poter tornare ad accogliere i visitatori nelle sale di Palazzo Venier dei Leoni, ed offrire loro un po’ di respiro e bellezza. Questa apertura è senz’altro un invito ai nostri concittadini, e naturalmente ai nostri affezionati soci e sostenitori, che hanno dimostrato nel corso di questo ultimo anno così difficile la loro vicinanza e supporto“.

La Collezione rende omaggio ai 1600 anni della Serenissima attraverso le forme energiche e i colori esplosivi, gli stessi, che erano protagonisti della scena nazionale e veneziana del dopoguerra.

Nella collezione troviamo grandi artisti noti nel mondo, tra questi: Picasso, Dalì, Magritte, Kandinsky, Pollok, Brancusi, Abbott. Ma non ci saranno solo dipinti, nella collezione sono comprese fotografia, opere su carta, scultura e materiali vari.

Per chi invece, purtroppo, non è del posto può sempre deliziarsi dell’evento speciale del 28 Aprile su Zoom a cura di Luciano Pensabene Buemi “Da Il poeta (1911), manifesto di astrazione del Cubismo analitico a Sulla spiaggia (1937), un capolavoro dall’atmosfera intima e lirica.”

Lo studio, la conservazione e il restauro delle opere di Pablo Picasso della Collezione Peggy Guggenheim.

La riapertura dei musei è quello che aspettavamo per riprendere in mano l’arte, rivederla, comprenderla, magari, ora, con occhi diversi.

Ultim'ora