mercoledì, 12 Maggio 2021

Termini Imerese, 35enne arrestata per aver avvelenato il marito: “incastrata” dall’amante

L'autopsia sul cadavere di Musicco ha permesso di portare alla luce elementi determinati per poter incriminare la moglie della vittima e riaprire il caso.

Da non perdere

A distanza di due anni, emergono nuovi sviluppi sulla morte di Sebastiano Rosella Musico, avvenuta nel gennaio del 2019; sebbene il caso risultasse archiviato come decesso per cause naturali, sembra che a causare la morte del quarantenne non sia stato una fortuito casualità, bensì la precisa volontà di sua moglie, la trentacinquenne Loredana Graziano. La stessa, infatti, per essere libera di incontrarsi, indisturbata, con il proprio amante, avrebbe deciso di avvelenare il marito.

Fondamentali, a tal proposito, la riesumazione del cadavere, avvenuta a seguito della testimonianza dello stesso amante, rilasciata lo scorso febbraio, che ha di fatto permesso ai Carabinieri di riaprire il caso. L’autopsia, infine, non ha lasciato alcun dubbio: tracce di cianuro nel sangue confermano l’avvenuto avvelenamento. Loredana Graziano si trova attualmente in stato di arresto e dovrà rispondere dell’accusa di omicidio preterintenzionale, oltre che per falsa testimonianza.

Ultim'ora