lunedì, 20 Marzo 2023

USA, treno di sostanze tossiche deraglia in Ohio: gli effetti del disastro ambientale

Le analisi dell'aria dopo l'incendio non rilevano la presenza di sostanze pericolose. Intanto 45.000 pesci sono morti nell'acqua inquinata.

Da non perdere

Lo scorso 3 febbraio un treno merci che trasportava sostanze tossiche è deragliato in Ohio, negli Stati Uniti. 50 dei 141 vagoni di cui era composto hanno preso fuoco, sollevando una nube di fumo che ha costretto i residenti di East Palestine, la cittadina vicina, a evacuare per alcuni giorni. La portata dell’incendio ha impedito l’immediato intervento dei vigili del fuoco, dato dal rischio di una “potenziale esplosione”.

L’incidente sembra essere stato causato da problemi meccanici. 10 dei 50 vagoni coinvolti contenevano sostanze altamente infiammabili, tra cui il cloruro di vinile, un gas tossico usato per la fabbricazione della plastica PVC. Il 6 febbraio, per evitare esplosioni, le autorità hanno fatto fuoriuscire le sostanze tossiche dai vagoni per bruciarle in modo controllato.

Le misure di sicurezza e gli effetti collaterali

Più di 1.500 residenti sono stati evacuati dall’area vicina all’incidente e la zona è stata bloccata. L’8 febbraio l’emergenza è rientrata e hanno potuto tornare nelle proprie case, dopo che le analisi sulla qualità dell’aria avevano riportato i valori delle sostanze tossiche sotto i limiti di sicurezza.

Tuttavia, in seguito a odori anomali e a malesseri, la preoccupazione tra gli abitanti ha continuato a crescere. In molti hanno lamentato forti mal di testa, bruciore agli occhi. Certe notti, riportano, l’odore era come quello di “una piscina con troppo cloro“. I cittadini di East Palestine hanno cominciato a sollevare dubbi e a lamentare di non essere stati informati a sufficienza su quanto è successo. Intanto proseguono le operazioni di pulizia da parte della compagnia proprietaria del convoglio, la Norfolk Southern.

Negli ultimi giorni i dubbi si stanno rivelando sempre di più fondati. Il dipartimento per le Risorse naturali dello Stato riferisce che sono morti quasi 45.000 pesci nel fiume Ohio. Precisa, però, che nessuno apparteneva a specie protette o in via di estinzione. Il 14 febbraio la stessa agenzia aveva rassicurato che gli impianti di depurazione delle acque avrebbero rimosso i residui tossici. A fronte degli ultimi dati, hanno “corretto il tiro” e hanno specificato che le sostanze non sono nocive per le persone e che l’odore persistente non era necessariamente un segnale di tossicità dell’area.

Speculazioni politiche, i repubblicani attaccano Biden

Ieri Donald Trump si è recato in visita nella città e ha portato con sé camion carichi di bottiglie d’acqua per la popolazione. Il ministro dei Trasporti Pete Buttigieg, che oggi è andato sui luoghi del disastro, ha chiesto al Congresso di varare misure più rigide per i treni che trasportano materiali pericolosi e reintrodurre quelle dell’amministrazione Obama, eliminate da Trump, che prevedevano freni più reattivi sui treni con merci con materiali altamente infiammabili. Nel frattempo il National Transportation Safety Board, l’agenzia investigativa statunitense che si occupa di sicurezza dei trasporti, ha avviato un’indagine per stabilire con precisione le cause del deragliamento.

Il caso del deragliamento è subito diventato l’oggetto di nuove speculazioni politiche e di teorie del complotto. I repubblicani hanno accusato l’amministrazione Biden e il ministro Buttigieg di aver abbandonato i 4.700 residenti. Un argomento a cui si sono appellati alcuni media di destra come Fox News, alimentando insinuazioni sull’insabbiamento della vicenda. In molti hanno definito questo disastro una “Chernobyl 2.0”, gridando al “più grave disastro ambientale della storia” senza alcun dato o prova concreta.

Le autorità statali e federali stanno effettuando ulteriori esami su possibili impatti ambientali e sulla salute. Intanto il governatore Repubblicano dell’Ohio Mike DeWine ha annunciato che il dipartimento per la Salute Pubblica allestirà una clinica temporanea in modo che tutti i residenti che dovessero riscontrare problemi possano essere assistiti, anche senza assicurazione medica.

Ultime notizie